28 ottobre 2021
Aggiornato 23:30

Fincantieri: illustrato alle oo.ss. il protocollo di intesa con il Comune di Genova

«Entro dicembre si deve costruire accordo di programma»

Si è svolto oggi l'incontro tra OO.SS. Confederali e di Categoria, le RSU di Fincantieri, l'amministrazione comunale alla presenza del Sindaco di Genova Marta Vincenzi, dell'Assessore Mario Margini, il capo di Gabinetto Raffaele Gazzarri e l'A.D. di Fincantieri Giuseppe Bono.
Oggetto dell'iniziativa l'illustrazione alle OO.SS. del protocollo di intesa tra Comune e Fincantieri per la valorizzazione e il potenziamento della presenza del Gruppo nelle città di Genova.

Dall'incontro è emerso che occorre costruire entro dicembre 2008, un accordo di programma nel quale si prevede la valorizzazione della parte a nord della ferrovia e il ribaltamento a mare del sito produttivo.
Apprezzamento sull'intesa è stato espresso dalle OO.SS., non solo per la valenza di un miglioramento delle condizioni di vivibilità della città, ma anche per l'incremento e lo sviluppo delle attività produttive, che dovranno essere mantenute, insieme all'occupazione, anche per la durata delle operazioni, e dovranno essere oggetto di verifica nel successivo Piano Industriale.

Nel processo da subito va coinvolto Eni in merito alla questione del Porto Petroli, con particolare riferimento al suo riassetto, con fini di salvaguardia occupazionale e produttiva.
In aggiunta le OOSS hanno ricordato come sia necessario tutelare le attività artigianali e quelle dell'indotto, che saranno interessate dal processo di riqualificazione urbana del territorio.
L'investimento necessario sarà finanziato attraverso la valorizzazione delle aree a nord della ferrovia, per un nuovo riassetto urbanistico del ponente genovese.
Infine si è concordato sui tempi di attuazione del progetto indicati dal Comune, e si è espressa la necessità di coinvolgere le altre parti interessate ossia la Regione, attraverso i POR (Programmi Operativi Regionali), e i Ministeri competenti.