16 ottobre 2021
Aggiornato 04:30
18mila agriturismi nazionali alimentano il motore della vacanza enogastronomica e ambientale

Turismo, Coldiretti: «In mezzo milione negli agriturismi a luglio»

E' quanto emerge da una stima provvisoria della Coldiretti

Sono più di mezzo milione i vacanzieri che hanno scelto gli agriturismi nel mese di luglio per trascorrere le vacanze in campagna facendosi tentare dall'ambiente naturale e dalle golosità proposte dagli oltre 18mila agriturismi nazionali che alimentano il motore della vacanza enogastronomica e ambientale. E' quanto emerge da una stima provvisoria della Coldiretti nel sottolineare che si registra un trend in leggero aumento delle presenze accompagnato da una riduzione dei tempi di permanenza e da una preferenza per gli alloggi low cost.

Se la buona tavola è una delle ragioni principali per scegliere l'agriturismo, sempre piu' spesso - sottolinea la Coldiretti - sono offerti programmi ricreativi come l'equitazione, il tiro con l'arco, il trekking mentre in quasi la metà non mancano attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici.

Sulla base delle prenotazioni un maggiore numero di presenze è atteso per il mese di agosto e per ricerche last minute è possibile trovare occasioni attraverso la rete dove è presente il sito di Campagna Amica con una selezione di quasi millecinquecento agriturismi che possono essere scelti attraverso un motore di ricerca per tipo di ospitalità, collocazione geografica, prezzo e servizi offerti, compreso il benvenuto agli animali.

Se il trend sarà confermato il giro di affari degli agriturismi italiani – secondo la Coldiretti - dovrebbe superare a fine anno il valore di un miliardo di euro, con oltre quattro milioni di presenze annuali.