16 ottobre 2021
Aggiornato 10:00
Edison ha effettuato una nuova importante scoperta mineralizzata a gas nel Canale di Sicilia

Edison: scoperto giacimento di gas nel canale di Sicilia

Stimate riserve per 16 miliardi di metri cubi

Edison ha effettuato una nuova importante scoperta mineralizzata a gas nel Canale di Sicilia, a circa 22 km al largo della costa, attraverso la perforazione del pozzo Cassiopea 1 dir. Edison, che detiene nel giacimento Cassiopea una quota del 40% (Eni è operatore con il 60%), stima in 16 miliardi di metri cubi le riserve associate alla perforazione del pozzo.

Sul pozzo Cassiopea 1 dir è stata fatta una prova che ha prodotto con successo e con buoni parametri erogativi circa 190.000 mc/giorno di gas; l'analisi dei risultati consente di ipotizzare portate ancora più importanti durante la normale vita produttiva del campo. La scoperta di Cassiopea si aggiunge a quelle dei limitrofi giacimenti di Panda e Argo e conferma la prospettività dell'area «deep offshore» del Canale di Sicilia. E' allo studio uno sviluppo accelerato per il giacimento di Cassiopea, integrato con i limitrofi Panda ed Argo mediante sistemi sottomarini.

«Il successo del pozzo esplorativo Cassiopea testimonia il costante impegno di Edison nella ricerca di Idrocarburi, con l'obiettivo di incrementare le riserve e la produzione annua», ha dichiarato Umberto Quadrino, amministratore delegato di Edison». In questo ambito, Edison prevede di investire nel periodo 2008-2013 oltre 2 miliardi di euro, dei quali la metà destinati alla messa in produzione di riserve già provate in Italia, oltre che in Croazia e Algeria. L’attività di produzione consentirà a Edison di controbilanciare gli effetti, in termini di costi di approvvigionamento, dell’andamento dello scenario petrolifero, con un obiettivo di lungo termine di una produzione annua pari al 15% del fabbisogno del Gruppo.