20 ottobre 2020
Aggiornato 20:00
Emergenza coronavirus

Coronavirus, a Biella 3 nuovi decessi. 4.420 le persone positive in Piemonte

Le persone ricoverate in ospedale sono 2426, delle quali 308 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 1.701 persone. Le persone guarite sono 10

Coronavirus, a Biella 3 nuovi decessi. 4.420 le persone positive in Piemonte
Coronavirus, a Biella 3 nuovi decessi. 4.420 le persone positive in Piemonte ANSA

TORINO - Sono 28 i decessi di persone positive al test del «Coronavirus Covid-19» comunicati oggi dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte: 11 in provincia di Alessandria (10 uomini e 1 donna), 3 uomini in provincia di Biella, 1 uomo in provincia di Cuneo, 7 in provincia di Novara (2 uomini e 5 donna), 4 in provincia di Torino (1 uomo e 3 donne), 1 uomo in provincia di Vercelli, 1 uomo residente fuori regionale ma deceduto in Piemonte.

Il totale complessivo è ora di 283 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 82 ad Alessandria, 10 ad Asti, 28 a Biella, 20 a Cuneo, 40 a Novara, 66 a Torino, 15 a Vercelli, 17 nel Verbano-Cusio-Ossola, 5 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

243 positivi in provincia di Biella

Sono 4.420 le persone finora risultate positive al «Coronavirus Covid-19» in Piemonte: 760 in provincia di Alessandria, 181 in provincia di Asti, 243 in provincia di Biella, 303 in provincia di Cuneo, 398 in provincia di Novara, 1.989 in provincia di Torino, 242 in provincia di Vercelli, 159 nel Verbano-Cusio-Ossola, 47 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 98 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Le persone ricoverate in ospedale sono 2426, delle quali 308 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 1.701 persone. Le persone guarite sono 10. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 12.701, di cui 7.664 risultati negativi.

Piemonte produrrà reagenti per tamponi

Saranno prodotti in Piemonte i reagenti per completare le analisi dei tamponi del Covid-19. Lo annuncia Matteo Marnati, assessore regionale con delega alla Ricerca, Innovazione e rapporti con gli Atenei. La filiera per la produzione dei kit sarà messa a punto con le università di Torino e del Piemonte Orientale (Upo). I kit per i tamponi rischiano di andare esauriti nei prossimi giorni. In assenza di risposte da parte dello Stato ce li faremo da soli».

«Ho chiesto alle Università la loro disponibilità a produrre i reagenti in Piemonte - spiega Marnati -, e sono orgoglioso che la risposta sia stata positiva. A tempo di record metteremo in campo una filiera di produzione del kit, che nei prossimi giorni rischia di essere introvabile. In questo momento - sottolinea Marnati - possiamo affermare che le nostre università svolgeranno un ruolo chiave alla lotta al Covid-19. Nonostante la situazione sia drammatica, dimostreremo alla nazione e all'Europa le capacità tecnico scientifiche dei nostri atenei».