27 gennaio 2022
Aggiornato 19:00
Eventi

Gli Alpini festeggiano il 70mo raduno al Monte Camino

Per celebrare i 70 anni dall'inaugurazione della chiesetta di San Maurizio, le Penne Nere tornano come ogni anno in un luogo sacro per un evento sentito e fortemente simbolico

BIELLA – Si terrà domenica 22 luglio il raduno annuale degli alpini della sezione di Biella al Monte Camino. Il ritrovo è previsto alle 9.30 al Pian della Ceva, nei pressi del Monumento alle Batterie Alpine, dove saranno resi gli Onori ai Caduti. Alle 11 via alla cerimonia dell’alzabandiera, seguita dalla Santa Messa nella Chiesetta di San Maurizio, in suffragio di alpini e aggregati. Con la riapertura della cestovia Lago del Mucrone-Monte Camino, anche quest’anno gli alpini torneranno nel loro luogo sacro per eccellenza, lo faranno in un momento fortemente simbolico.

70 anni di chiesetta di San Maurizio
La chiesetta dedicata a San Maurizio sul Monte Camino è stata inaugurata il 1 agosto 1948. Il 70mo anniversario della sua inaugurazione è stato organizzato con grande cura e con interventi degni di nota: con la firma di un contratto di comodato d’uso della chiesetta tra l’ANA sezione di Biella e il Santuario di Oropa gli alpini sono prontamente intervenuti con un’operazione di restauro, necessario per le conseguenze della neve e del gelo dell’ultimo inverno.

La riscoperta del sentiero delle 12 lapidi
Un altro evento importante è la riscoperta di un percorso biellese molto speciale, il sentiero delle 12 lapidi. Dodici lapidi, di cui dieci collocate sui monti biellesi tra il 1923 e il 1926, volute dall’ANA del periodo, per commemorare le Penne Nere biellesi cadute nella Grande Guerra: una lapide per ciascuno dei battaglioni alpini dove avevano prestato servizio militare di leva prima e durante la Guerra Mondiale. Sul Monte Camino la lapide al Battaglione Val Toce. A queste dieci lapidi si aggiungono il cippo al Pian della Ceva a ricordo delle Batterie alpine e il monumento ai Caduti ai Giardini Zumaglini: il sentiero si chiude idealmente nel cuore di Biella. La Fanfara ANA Pralungo e il coro ANA La Cesëta di Sandigliano accompagneranno la cerimonia. A seguire, il pranzo condiviso con la distribuzione del risotto.