30 novembre 2021
Aggiornato 07:00
Cronaca di Biella

Poliambulatorio, ecco le tappe della dismissione

I servizi verranno spostati nel nuovo ospedale. Operazione risparmio per l'Asl. Ma residenti e commercianti restano contrari

BIELLA - L’Azienda sanitaria locale sta riorganizzando alcuni dei suoi servizi perseguendo obiettivi di efficienza e qualità dell’offerta sanitaria a costi inferiori di gestione. L’obiettivo è quello di migliorare i servizi sanitari al cittadino, che vengono ricollocati andando ad intervenire su spazi ed organizzazione. Rientra in questo ambito la dismissione della sede di via Fecia 10 e la sua eventuale cessione per altre attività. Il trasferimento si svilupperà in più fasi: una fase preparatoria che vedrà una riduzione temporanea degli orari di apertura al pubblico dei servizi di via Fecia; una fase di ricollocazione dei servizi stessi, che avverrà in questi termini: giovedì 10 dicembre: nuova apertura dei servizi ufficio protesi, assistenza sanitaria domiciliare, assistenza infermieristica territoriale nel nuovo ospedale; lunedì 14 dicembre potenziamento degli sportelli Cup di via Caraccio; nuova apertura dell’assistenza farmaceutica territoriale e degli uffici distrettuali nel nuovo ospedale; distribuzione dell’attività ambulatoriale specialistica nelle diverse sedi dell'azienda sanitaria; martedì 15 dicembre nuova apertura della medicina Legale e della medicina dello sport presso il nuovo ospedale. Residenti e commercianti della zona, nelle scorse settimane, dopo l'annuncio dell'operazione, avevano protestato con le varie autorità locale, anche attraverso una raccolta firme consegnata al sindaco della città Marco Cavicchioli.