19 gennaio 2019
Aggiornato 09:30
Il ddl sull'antiterrorismo mette Internet sul banco degli imputati

Mapelli: la rete è a rischio, ma può anche salvarci

Il ddl antiterrorismo prevede forti controlli del web e delle comunicazioni che vi avvengono. Secondo il Segretario dell'Associazione Italiana Professionisti Sicurezza Informatica, tale «stretta» è legittima. Perché la rete è di per sè neutra, può essere addirittura uno strumento di prevenzione e contrasto della criminalità, ma, se usata dai terroristi, può diventare molto pericolosa.