Morto Paolo Villaggio

Addio a Paolo Villaggio, l'attore è morto ad 84 anni

Scompare il «Ragioner Ugo Fantozzi», l’impiegato più imbranato e vessato della storia della comicità italiana. Villaggio è stato anche attore di teatro e cabarattista

MILANO - Addio a Paolo Villaggio. L'attore è morto ad 84 anni, era ricoverato da qualche giorno a Roma al Policlinico Gemelli.

Con lui se ne va un pezzo di comicità italiana legata soprattutto alla figura del ragionier Ugo Fantozzi, la maschera grottesca dell'imbranato e vessato impiegato con cui Villaggio in una manciata di film ha raccontato piccolezze, meschinità e paradossi dell'Italia. Una figura diventata patrimonio della cultura popolare. Nei suoi film diede vita anche al professor Kranz e al timidissimo Giandomenico Fracchia.

Oltre a diventare un'icona del cinema comico italiano, Villaggio è stato anche attore di teatro, cabarattista e ha avuto ruoli drammatici guidato da registi come Federico Fellini, Mario Monicelli, Ermanno Olmi. Nel 1992 fu premiato col Leone d'oro alla carriera alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.