15 luglio 2020
Aggiornato 13:00
Spettacoli

Torna Alessandro Cattelan con «EPCC Live», ma più social

La prima puntata si aprirà con l'astronauta Paolo Nespoli, mentre protagonisti delle interviste saranno Elodie e Linus, direttore artistico di Radio Deejay

Torna Alessandro Cattelan con «EPCC Live»
Torna Alessandro Cattelan con «EPCC Live» ANSA

ROMA - Alessandro Cattelan torna da martedì 7 aprile su Sky Uno e Now tv con il suo show «EPCC Live», che andrà in diretta dal Teatro di via Belli, a Milano. Dopo il successo di «EPCC Alive», pensato per il web, lo show torna nella sua collocazione originaria: andrà in onda tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su Now tv, sempre disponibile on demand, visibile su Sky Go, su smartphone, tablet e PC.

Invariata la formula dello show, ma adattata alle norme vigenti per l'emergenza Coronavirus. In queste puntate diventerà centrale l'interazione con il pubblico da casa, chiamato a commentare live sui social e non solo. Torneranno i monologhi politicamente scorretti di Cattelan, le gag, le interviste con gli ospiti e non mancheranno i fedelissimi Street Clerks e Marco Villa.

La prima puntata si aprirà con l'astronauta Paolo Nespoli, mentre protagonisti delle interviste saranno Elodie e Linus, direttore artistico di Radio Deejay. Inoltre ci sarà un gioco speciale con 9 personaggi celebri collegati via webcam dalle proprie abitazioni che si sottoporranno alle domande di Cattelan: Annalisa, Fabio Caressa, Martin Castrogiovanni, Leo Gassmann, Jake La Furia, Federica Nargi e Alessandro Matri, Shade, Jo Squillo e Ivan Zaytsev.

Morgan è pronto a lanciare Morgandoc piattaforma di inediti

Morgan è pronto a lanciare Morgandoc che conterrà contenuti inediti, uno al giorno, e prevederà la partecipazione degli utenti in «svariate formule». E Morgan ha già iniziato a pubblicare qualcosa. Tre brani che fanno parte della raccolta 'Il classico Morgan': «Si tratta di interpretazioni e arrangiamento della sterminata e inestimabile produzione di Bach secondo logiche di varia natura e con finalità sia di studio/ricerca, pratica, ma anche divulgative e didattiche, alla base delle quali c'è una motivazione di interesse personale puro, sganciato da qualsiasi logica commerciale o di sfruttamento economico o da qualsivoglia progetto di discografia mercantile», si legge sul sito ufficiale.

«Oggi condivido alcuni brani tratti dall'opera Le variazioni Goldberg, originariamente composta per clavicembalo o clavicordo, per la numerazione bachiana BWV 988, riarrangiati in chiave contemporanea con strumenti come basso elettrico, pianoforte, chitarra acustica 12 corde, arpicordo, piano elettrico, sintetizzatore, batteria, campionatori, ecc?"