3 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Musica italiana

Negramaro: nuovo album e nuova vita dopo la crisi

L'amore è tornato. La band di Giuliano Sangiorgi torna a suonare più unita, più matura e più vera che mai con un nuovo disco e un nuovo tour in tutta Italia

Giuliano Sangiorgi con il gruppo dei Negramaro: «Amore che torni» è il loro nuovo album
Giuliano Sangiorgi con il gruppo dei Negramaro: «Amore che torni» è il loro nuovo album ANSA

ROMA – Si erano lasciati ma finalmente sono tornati insieme, più uniti che mai. I Negramaro celebrano la loro rinascita con il nuovo disco che, non a caso, hanno chiamato «Amore che torni» dove raccontano di quella tipica crisi che ogni tanto sconvolge anche le famiglie più unite. «Nell'autunno scorso ci eravamo sciolti e per la prima volta abbiamo trascorso un paio di mesi senza neanche sentirci al telefono. Perciò siamo tornati da un buco nero» spiega Giuliano Sangiorgi, frontman della band che sembra essere quello che porta ancora i segni di questa crisi. Dopo quasi vent'anni di amicizia e successi i Negramaro si erano lasciati e anche male: «Come accadeva spesso, per carità, il motivo erano magari una parola sbagliata oppure una email inopportuna, insomma cose della vita quotidiana» dice la band ora. Ma in quel momento nessuno ha sentito il bisogno di tornare sui propri passi.

L'ADDIO E LA RINASCITA - «Io me ne sono volato lontano, a New York, per capire e capirmi - racconta Giuliano Sangiorgi - Pure agli occhi dei Negramaro l’universo sembra una cosa infinita però alla fine si risolve in un unico atomo. E quell’atomo è lo stesso che ci tiene assieme da sedici anni, perché anche se suoniamo a San Siro, ciascuno di noi continua a portarsi dentro la cantina in cui siamo nati. Ecco perché siamo ancora qui; un titolo come 'Amore che torni' è figlio proprio di questa consapevolezza». «New York e nocciola», il brano conclusivo del concept album, chiude il cerchio con la voce di una bambina che parla di «nuovo inizio». «Ho scritto quella canzone sul Brooklyn Bridge ascoltando Chet Baker, solo, come un immigrato davanti ai muri alzati da Trump; poi l’ho cancellata per esorcizzare la paura di quel che stava accadendo a me e alla band, ma alla fine è tornata. La voce è quella di mia nipote Maria Sole e l’ho voluta inserire ripensando alla magia dell’anziana che ne 'Le nuvole' di De Andrè recita le parole di Aristofane»Spiega Sangiorgi .

Negramaro, di nuovo insieme dopo la crisi
Negramaro, di nuovo insieme dopo la crisi (ANSA)

PIÙ MINIMAL PER RICOMINCIARE - I Negramaro ora ritornano spogliati dai barocchismi della loro ultima produzione. Sono più «nudi» e, quindi, anche più veri. Proprio per questo la prima parola del loro nuovo lavoro è «torneranno» e le ultime sono «Un nuovo inizio». E sulla storia di ieri e di oggi Giuliano dice la sua: «Siamo nati suonando in una cantina da tre metri per due, seguendo un percorso che ormai è inusuale. Ormai i ragazzi credono che la musica nasca in tv e anche per questo ci esibiremo per la prima volta a X Factor. Finora avevamo evitato certe situazioni televisive ma forse è giusto raccontare anche alle nuove generazioni come si può far musica». I Negramaro saranno sui palchi italiani dal 24 giugno e saranno a San Siro il 27. Nella nuova vita, sono tornati ad essere una band che racconta storie e le suona anche negli stadi. In sostanza, la vera lezione della musica d'autore.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal