La casa come vorrei

Bonus edilizia 2017: le agevolazioni per ristrutturare casa

Il nuovo pacchetto bonus 2017 rappresenta un’occasione per tutti coloro che progettano di ristrutturare la propria casa. Ecco una guida semplice e completa per ottenere il meglio e risparmiare

Foto di copertina
Foto di copertina (Giuseppe Baldi paesaggista | Houzz)

Dal 1 gennaio 2017, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge di Bilancio 11 dicembre 2016 n. 232, sono in vigore nuove regole sulle detrazioni fiscali che facilitano la messa in sicurezza sismica, il risparmio energetico e la ristrutturazione delle nostre case, anche per chi abita in condominio. Houzz ha analizzato le conferme e le novità del pacchetto bonus edilizia 2017.

1. Ecobonus prorogato
Confermate le detrazioni fiscali al 65% per la riqualificazione energetica delle abitazioni, per gli interventi di sostituzione di infissi, coperture e pavimenti, per l’installazione di pannelli solari, per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione e la messa in opera di scaldacqua a pompa di calore in luogo di quelli tradizionali.
Interessante novità del 2017 è la possibilità di utilizzare la detrazione anche per l’acquisto di generatori di calore alimentati a biomasse, come le caldaie a pellet o legna, e per l’installazione di schermature solari come tende esterne, persiane, tende alla veneziana inserite nell’infisso, pannelli frangisole e simili purché rispondenti ai requisiti di cui all’allegato M del D.Lgs 311/2006.

Importo della detrazione: 65%
Orizzonte temporale: 10 anni
Detrazione: da 30.000 a 100.000 euro
Scadenza ecobonus: 31 dicembre 2017

Bonus anche per condomini
Bonus anche per condomini (Gruppo Building - architetti | Houzz)

Gruppo Building - architetti

2. Ecobonus extralarge per i condomini
Per i condomini i bonus diventano più incisivi sia per l’orizzonte temporale più lungo (scadenza al 31 dicembre 2021) che permette alle assemblee di deliberare con serenità, sia per la possibilità di innalzare il bonus al 70% e 75% per i lavori sull’involucro edilizio che interessino almeno il 25% della superficie di facciate e copertura. È bene ricordare che possono usufruire di questi benefici fiscali sia i lavori eseguiti sulle parti comuni sia i lavori sulle singole unità immobiliari se interessano la totalità degli appartenenti del condominio.

Importo della detrazione: 65 – 75%
Orizzonte temporale: 10 anni
Detrazione: max 40.000 euro per ogni u.i.
Scadenza bonus condomini: 31 dicembre 2021

Un interno ristrutturato
Un interno ristrutturato (Dario Castellino Architetto | Houzz)

Dario Castellino Architetto - Idee per la casa moderna

3. Sisma-bonus potenziato
Potenziate le misure per la messa in sicurezza sismica delle abitazioni grazie sia all’allargamento dell’agevolazione, oltre che alle aree ad alta pericolosità 1 e 2, anche alle zone 3 sia all’innalzamento del bonus dal 50% fino al 70-80% in caso di abbattimento della classe di pericolosità sismica secondo le indicazioni del decreto ministeriale previsto per il 28 febbraio 2017.

Importo della detrazione: 50%- 80% per singole unità
Importo della detrazione: 75%-85% per le parti comuni
Orizzonte temporale: 5 anni
Detrazione: 96.000 euro/anno per ogni u.i.
Scadenza sisma bonus: 31 dicembre 2021

Un alloggio
Un alloggio (Simone Cappelletti | Houzz)

Simone Cappelletti

4. Bonus ristrutturazioni a doppia scadenza
La detrazione per i lavori di ristrutturazione, con aliquota base ridotta al 50%, è prorogata sino al 31 dicembre 2017 ed è affiancata dalla possibilità, per le opere eseguite su abitazioni in aree a rischio sismico 1, 2 e 3, di fruire di questo tipo di agevolazione sino al 31 dicembre 2021 con aliquote potenziate sino all’85% in caso di abbattimento del rischio sismico.

Importo della detrazione: base 50%
Orizzonte temporale: 5/10 anni
Detrazione: 96.000 euro per ogni u.i.
Scadenza base bonus: 31 dicembre 2017

Camera da letto
Camera da letto (STUDIO CERON & CERON | Houzz)

STUDIO CERON & CERON - camere da letto

5. Bonus mobili ed elettrodomestici
Le agevolazioni previste per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe A+ (per i forni A) restano solo per coloro che contemporaneamente abbiano attivato il bonus ristrutturazione e vale solo per lavori iniziati dopo il 1 gennaio 2016.

Importo della detrazione: 50%
Orizzonte temporale: 10 anni
Detrazione: 10.000 euro
Scadenza bonus: 31 dicembre 2017

In montagna
In montagna (Donazzolo Luca | Houzz)

Donazzolo Luca

Riepilogando
Il nuovo pacchetto bonus 2017 è strumento interessante per la messa in sicurezza, il risparmio energetico e la riqualificazione di case e condomini che sarà a breve completato con la pubblicazione delle specifiche sulla cessione dei crediti fiscali ai fornitori e delle regole tecniche per la riduzione del rischio sismico. Insomma è un’occasione in più per tutti coloro che nel corso di questo nuovo anno progettano di ristrutturare la propria casa.