19 marzo 2019
Aggiornato 21:30
Società

Scherzo da animalisti. “Buono questo latte”, peccato che è di cane

Il latte è latte, secondo PETA, l’organizzazione animalista americana. Per cui non ci sarebbe differenza tra quello di mucca e quello di cane o topo. Così i volontari animalisti si sono inventati una candid camera in cui offrivano del ‘latte di soia’ ai passanti, ma c’era l’inghippo

Latte, quello di cane non è molto apprezzato
Latte, quello di cane non è molto apprezzato

E’ la giornata di PETA (People fo Ethical Treatments of Animals), l’organizzazione animalista più famosa d’America. Dopo la notizia della modella Alicia Silverstone che ha posato nuda in favore delle pecore, ecco un video realizzato con la tecnica della candid camera in cui i volontari di PETA hanno offerto del ‘latte di soia’ ai passanti, per poi osservarne le reazioni rivelando che invece si trattava di latte di cane.

Reazioni di disgusto
Come probabilmente si aspettavano i volontari PETA, dopo che i passanti hanno apprezzato il presunto latte di soia, definendolo davvero buono, dopo aver saputo che invece era latte di cane hanno avuto reazioni di disgusto nella maggioranza dei casi. Ma per rispondere alle reazioni della gente Mimi Bekhechi, direttore per i programmi internazionali della PETA ha detto: «Gli esseri umani sono l’unica specie sul pianeta che beve il latte di un altro animale, e il latte vaccino non è più naturale per noi del latte prodotto dai cani. Se si vuole bere il latte dopo l’allattamento, quello a base vegetale è la scelta migliore».

Sì ai latti vegetali
In collaborazione con l’agenzia Don’t Panic, PETA ha dato il via a una Campagna a favore dei latti vegetali. Questi possono essere prodotti, anche in casa, con i più disparati ingredienti: dalla più famosa soia al riso, e poi con le mandorle, il cocco, l’orzo, il miglio, l’avena, le nocciole, le noci, i semi di canapa o di sesamo e altri ancora. In commercio ci sono diversi libri che spiegano quali sono, le loro proprietà e come produrli in casa. La scelta di utilizzare un latte vegetale, al posto di quello animale, oltre che a una questione etica può anche essere dettata da un problema di salute. Inoltre, la PETA ricorda le condizioni spesso disumane in cui vivono le vacche da latte e come queste siano trattate prima di essere condotte al macello. Di seguito il video con lo ‘scherzo’ del latte di cane.