18 settembre 2020
Aggiornato 17:30
La smentita

Carmen Russo: Niente telecamere in sala parto

La ballerina e futura mamma di una bambina, intervistata durante la trasmissione radiofonica «Un giorno da pecora» su Radio 2, ha commentato le indiscrezioni apparse ieri sul settimanale Chi e rivela: «Nascita prevista 14 febbraio»

ROMA - Carmen Russo smentisce, non ci saranno le telecamere a riprendere il parto per farne un lungometraggio per la tv o il cinema. La ballerina e futura mamma di una bambina, intervistata durante la trasmissione radiofonica «Un giorno da pecora» su Radio 2, ha commentato le indiscrezioni apparse ieri sul settimanale Chi, secondo cui lei e il marito Enzo Paolo Turchi avrebbero già firmato un contratto e le liberatorie per realizzare una sorta di docufiction in ospedale.

«Assolutamente no, sono notizie che sono uscite così, di parole se ne spendono tante inutilmente sui personaggi famosi» ha detto Carmen Russo. «Anche perché - ha aggiunto - la mia gravidanza non l'abbiamo mai messa in vista, se non con qualche apparizione da Barbara D'Urso, poi i giornalisti ne hanno parlato. A volte ho avuto le telecamere che hanno vissuto con me per un giorno la gravidanza, ma solo per la mia età, visto che non sono più una giovincella».

Dopo aver smentito la notizia però la Russo ha rivelato la data prevista per la nascita della figlia: «Il parto? Probabilmente il giorno di San Valentino».