19 novembre 2019
Aggiornato 06:30
Intervista a «Quinta Colonna»

Il fratello della Fico: Balotelli vergognati, il figlio è tuo

Trovo vergognosa la richiesta dell'esame del dna da parte di Mario Balotelli. Hanno provato anche a farci cambiare idea sulla nascita del bimbo ma il nascituro verrà alla luce. Mario sa bene che il figlio è suo. Loro avevano un progetto. Il figlio è voluto. Soprattutto da Mario e ripeto: lo sa molto bene»

ROMA - «Trovo vergognosa la richiesta dell'esame del dna da parte di Mario Balotelli. Hanno provato anche a farci cambiare idea sulla nascita del bimbo ma il nascituro verrà alla luce. Mario sa bene che il figlio è suo. Loro avevano un progetto. Il figlio è voluto. Soprattutto da Mario e ripeto: lo sa molto bene». A dichiararlo è Francesco Fico, il fratello di Raffaella, in un'intervista realizzata da Gabriele Parpiglia che andrà in onda stasera a «Quinta Colonna», nuovo settimanale d'informazione condotto da Salvo Sottile su Canale 5.

RAFFAELLA OFFESA COME DONNA E COME MAMMA - «Abbiamo ricevuto telefonate da parte di persone vicine a Balotelli per convincere Raffaella a non portare avanti la gravidanza. Richieste rispedite al mittente - ha proseguito il fratello della Fico - sapere dai media che Mario ha chiesto il test del dna è un'offesa e una mancanza di rispetto nei confronti di mia sorella. Raffaella in questo momento sta male ed è molto stressata. E' stata offesa come donna e come mamma. Ha bisogno di tranquillità».

BALOTELLI DOVREBBE CRESCERE - Francesco Fico nell'intervista difende la sorella: «Se avessi Balotelli qui davanti, gli direi: cresci e prenditi le tue responsabilità per fare il padre. Fallo per il bambino. Non ti chiedo di tornare con Raffaella. Ripeto noi siamo per la famiglia».

ORA RISPETTO E SILENZIO - «Non ho mai visto di buon occhio il fidanzamento tra Raffaella e Mario - ha concluso - mia madre e io non siamo mai stati favorevoli a questa storia. L'ho accettata per amore di mia sorella. Ora basta. Chiedo il rispetto e il silenzio per una giovane ragazza che si appresta ad affrontare una gravidanza. Anche al signor Mino Raiola, procuratore di Mario, vorrei ricordare di rispettare Raffaella».