12 luglio 2020
Aggiornato 18:30
Cinema | La corsa agli Oscar

Jean Dujardin, Oscar a rischio per un poster sessista

Polemiche per una locandina del suo ultimo film «Les Infedeles», in cui l'attore è ritratto mentre tiene una donna in aria per la gambe sotto la scritta «sto andando a un incontro»

PARIGI - Potrebbe diventare il primo francese a vincere l'Oscar come migliore attore protagonista Jean Dujardin, per la sua interpretazione nel film muto in bianco e nero The Artist, che ha ricevuto in totale dieci nomination. Ma il 39enne Dujardin rischia di vedere sfumare questo traguardo per un poster pubblicitario del suo ultimo film, Les Infideles, in cui l'attore è ritratto mentre tiene una donna in aria per la gambe sotto la scritta «sto andando a un incontro».

Il poster ha scatenato una polemica in Francia, e l'autorità che regola le pubblicità (l'Arpp) ha richiesto che venga ritirato perché raffigura le donne come oggetti sessuali. L'Arpp ha detto di aver ricevuto quattro reclami da persone che si sono ritenute offese. In un altro poster c'è invece l'altro attore protagonista del film, Gilles Lellouche, con una donna che appare impegnata a praticargli del sesso orale.
I poster, che sono stati esposti per la prima volta lunedì, saranno ritirati domani, ha detto Stephane Martin, il direttore dell'Arpp, affermando che questi poster diffondono «immagini che danneggiano la dignità della donna». «Presentano una immagine degradata della donna, perchè in entrambi i casi non si vede la faccia della donna. In questo modo le donne vengono presentate come oggetti, nello specifico come oggetti sessuali», ha detto all'Afp. I giornali francesi, come L'Express, si chiedono se ora questa vicenda non possa danneggiare Dujardin e mettere a rischio le sue ambizioni per l'Oscar.