27 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
Essere genitori celebri ha i suoi svantaggi

«Papà» Pitt vieta ai figli di fare ricerche «Google» sui genitori

Bloccato il nome sui pc della prole, che chiede loro di sposarsi. Ieri intanto i «Brangelina» sono stati fotografati sul «red carpet» della 18esima edizione dei premi Screen Actors Guild

LOS ANGELES - Essere genitori celebri ha i suoi svantaggi: Brad Pitt e Angelina Jolie hanno vietato ai loro sei figli di fare una ricerca sui loro nomi su «Google» e leggere ogni curiosità sulla coppia vip.
L'attore, 48 anni, ha spiegato: «Su tutti i computer dei ragazzi abbiamo bloccato i nostri nomi. Non possono fare Google su mamma e papà». Brad, che già nel film «Moneyball» aveva imposto un divieto simile alla figlia virtuale, ha aggiunto: «Non voglio essere dipendente da cosa la gente pensa».

La folta prole chiede loro di sposarsi - Continuano intanto le richieste da parte della folta prole - Knox, Vivienne, Shiloh, Maddox, Zahara e Pax, che hanno dai tre ai 10 anni - perchè la bella Angelina, 36, e Pitt, si sposino: «Riceviamo un sacco di pressione dai bimbi. Lo chiedono tanto».
Ieri intanto i Brangelina sono stati fotografati sul red carpet della 18esima edizione dei premi Screen Actors Guild (Sag), il sindacato degli attori americani, che precedono gli Oscar, a Los Angeles. Lei in abito lungo e nero, lui in smoking.