27 giugno 2019
Aggiornato 04:00
Auto

Al via domani il Motor Show 2017: cosa vedremo a Bologna

Dal 2 al 10 dicembre 370 marchi di due e quattro ruote metteranno in mostra le loro novità, sia in esposizione che in azione. E poi spazio alle gare, dove non mancherà la Scuderia Ferrari

BOLOGNA – Tutto pronto per l'edizione 2017 del Motor Show di BolognaFiere, in calendario dal 2 al 10 dicembre. Un'edizione ricca di eventi che porterà in pista più motorsport, più autoshow, più competizioni, più acrobazie e che già fa registrare un numero quasi doppio di case automobolistiche e di brand legati all'automotive: 370 rispetto ai 200 del 2016. «Il Motor Show è un cantiere in continua evoluzione, è un concept che evolve come il mercato, assecondando le scelte dei visitatori, i nostri consumatori, e le strategie commerciali delle aziende, i nostri prospect», ha affermato il direttore Rino Drogo. Fra i principali partner del Motor Show ci sono Aci, Anfia e Unrae, per sottolineare il valore del comparto automotive che conta oltre un milione di addetti (il 7% della manifattura) e una produzione che chiude in crescita del 7,1% i primi 9 mesi del 2017: «Anche quest'anno Unrae ha dato il proprio patrocinio al Bologna Motor Show. Unrae tutta è infatti convinta che un Paese come l'Italia, con la propria, ingente cultura e tradizione motoristica debba avere un evento come quello di Bologna, capace di riaggregare le persone attorno al mondo dell'auto, tenendo vive passione e curiosità verso le nuove tecnologie e quindi indirettamente essere di stimolo a promuovere il bisogno di rinnovo del nostro parco circolante anziano», ha dichiarato Romano Valente, direttore generale di Unrae.

Tanto sport
Protagoniste di questa edizione saranno le macchine da corsa, tratto distintivo del Motor Show, mentre le case automobilistiche saranno presenti sia in esposizione che in azione, con esibizioni straordinarie e vetture a disposizione per i test drive. Fra i gruppi da segnalare Fca con i brand Fiat, Lancia, Alfa Romeo, che ha da poco annunciato il rientro in F1, Jeep, Abarth e i top brand Maserati e Ferrari; e ancora Toyota, Kia, Volvo, Ford, Peugeot, Citroen, Honda, Hyundai e Tesla con i suoi modelli full electric. Presenti anche le moto con Harley Davidson, Suzuki, Honda, Triumph e Bmw. Fra le novità di questa edizione il ritorno della Scuderia Ferrari, che sarà sotto i riflettori sabato 2 dicembre, giornata inaugurale del Motor Show, con il pit stop di F1. Ricco poi il calendario di gare ed esibizioni all'interno dell'Area 48 - Motul Arena, l'unica pista al mondo che diventa il palcoscenico per gare velocità, esibizioni, rally, stuntman, drifting, motocross e test drive. Gran finale con il 30° Memorial Bettega dove il pubblico ha l'opportunità di assistere ad una gara di rally. Spazio anche al tuning con cinquanta esemplari unici esposti al padiglione 31, e alle gare di kart con due piste dedicate e una pista per le e-bike, che saranno aperte per il pubblico dal 9 al 10 dicembre. Molti poi gli appuntamenti per l'approfondimento di temi legati alla mobilità del futuro e all'innovazione con l'Open Innovation Hub.

(Fonte: Askanews)