21 aprile 2021
Aggiornato 01:30
Il Giappone si prepara

Il karate a Tokyo 2020

Viaggio nel luogo dove è nata l'arte marziale. Il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso che alle Olimpiadi di Tokyo del 2020 saranno accolti cinque nuovi sport: surf, skateboard, karate, arrampicata sportiva e baseball-softball.

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/10/20161025_video_12295715.mp4

TOKYO - Il karate diventa sport Olimpico e la disciplina fa il suo ingresso dalla porta principale ai Giochi del 2020 a Tokyo. Un obiettivo importantissimo per il Giappone, culla di questa arte marziale nata sull'arcipelago di Okinawa.

Masahiro Nakamoto, 78 anni, indossa il kimono bianco, è maestro di karate di lungo corso, insegna nel luogo dove storicamente tutto è nato. E non può che essere soddisfatto per la decisione di inserire il karate tra le nuove discipline delle Olimpiadi.
«Quando ferite un rivale - dice il maestro - colpite il loro spirito. Potete farlo urlare dal dolore quando è necessario, ma questa non è che una cosa temporanea».
«La compassione è una forza e non bisogna vantarsi della propria forza. La compassione prevale sulla forza», prosegue il maestro.

«Il sogno di tanti karateki di tutto il mondo è diventato realtà quando il Comitato Olimpico Internazionale ha annunciato la sua decisione - spiega Shigeo Kurihara, vicepresidente della federazione giapponese di karate - è un momento storico».

Il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso che alle Olimpiadi di Tokyo del 2020 saranno accolti cinque nuovi sport: surf, skateboard, karate, arrampicata sportiva e baseball-softball.