18 settembre 2019
Aggiornato 05:00

Carapaz resiste su Monte Avena e ipoteca il Giro 2019

Un tifoso fa cadere Lopez che lo prende a schiaffi. Domenica a Verona la crono finale, 17 km con arrivo nell'Arena di Verona

Carapaz resiste su Monte Avena e ipoteca il Giro 2019
Carapaz resiste su Monte Avena e ipoteca il Giro 2019 ANSA

MONTE AVENA - Lo spagnolo dell'Astana Pello Bilbao ha vinto la penultima frazione del Giro d'Italia, la Feltre-Croce d'Aune-Monte d'Avena di 194 km. Landa, Carapaz e Nibali attaccano sull'ultima salita del Giro, quando mancano 7 km alla fine, e perdono terreno Roglic (giunto a 51 secondi) e Lopez.

Un tifoso fa cadere Lopez

Il colombiano viene anche fatto cadere da un tifoso a bordo strada, si è rialzato e poi ha letteralmente preso a schiaffi il tifoso ripartendo infine con la bici di un compagno di squadra dell'Astana. Domenica a Verona la crono finale, 17 km con arrivo nell'Arena di Verona.

Carapaz: «Momento unico»

Le mani sul Giro di Richard Carapaz che alla vigilia della crono di Verona si presenta saldamente in rosa con 1'54» su Nibali e 2'53 su Landa. «Sto vivendo un momento unico - dice l'ecuadoriano - che mi emoziona profondamente, ed emoziona la mia gente. Il Giro d'Italia è stato spettacolare, duro come sempre, abbiamo dato tutto, ecco perché ho abbracciato i miei avversari oggi dopo il traguardo. Abbiamo cercato di vincere la tappa con Landa, mi ha aiutato ad aumentare il vantaggio su Roglic».

E Nibali gli rende onore

«Finora si è meritato di avere la maglia rosa e domani c'è la cronometro. Finora è stato il più forte, niente da dire. Io ho cercato di interpretare il Giro a modo mio, correndo al meglio, non è mai semplice puntare al successo e cercare di riuscire a conquistarlo: io ci ho provato tantissime volte, anche la settimana scorsa e questa settimana ma, contro una squadra così forte come la Movistar, con un Landa veramente in palla, trasformandosi da gregario in capitano, c'era ben poco da fare».