21 novembre 2019
Aggiornato 12:00

Tutto come previsto: la prima la vince Martin. Buon podio di Dalla Porta

Lo spagnolo del team Gresini non delude le aspettative, conquistando il successo nel GP inaugurale. Soddisfazione per il nostro Lorenzo, al terzo posto

La volata vincente di Jorge Martin su Aron Canet nel GP del Qatar in Moto3
La volata vincente di Jorge Martin su Aron Canet nel GP del Qatar in Moto3 Gresini Racing

DOHA – Jorge Martin non delude le aspettative e a Losail conduce praticamente dall’inizio alla fine una gara durissima, trovando al fotofinish la prima vittoria stagionale e i primi 25 punti di questo 2018. Lo spagnolo, vittima di una caduta nel warm up questa mattina, ha dovuto lottare soprattutto a livello mentale per rimanere concentrato e ritrovare subito il feeling di libere e qualifiche.

Attese rispettate
Detto fatto perché il numero 88 del team Del Conca Gresini Moto3 tarda un paio di curve a trovare la testa della corsa e a dettare i ritmi di questo Gran Premio del Qatar. La sfida a tre prima (con Bastianini) e a due poi con il solo Canet, si decide negli ultimissimi metri del circuito internazionale di Losail dove Martin è bravissimo ad uscire alla perfezione dalla curva 16 e passare per primo sul traguardo. Seconda vittoria consecutiva per Jorge Martin che dopo Valencia 2017 apre il suo 2018 con questa prestazione. «È stata una giornata difficile, iniziando con la caduta di questa mattina – spiega Martin – Ho iniziato la gara tirando forte i primi dieci giri, ma quando siamo rimasti solo io e Canet ho preferito risparmiare un po’ di gomme per il finale. Mi sono accorto che alla penultima curva guadagnavo qualcosa su Canet, e così nel finale l’ho sfruttata a pieno. Importante vincere alla prima gara, ci darà fiducia e speriamo di continuare a lottare per le prime posizioni anche nelle prossime gare».

Miglior risultato per Dalla Porta
Il nostro Lorenzo Dalla Porta si è rimboccato le maniche lottando in testa al secondo gruppo degli inseguitori: le Ktm di Kornfeil e Rodrigo, così come i connazionali Di Giannantonio e Bezzecchi, provano a sorprendere Lorenzo ma l’alfiere del Leopard Racing è bravo a mantenere lucidità e sangue freddo e, grazie soprattutto a un’ottima strategia, si mette in testa all’ultimo giro mantenendo salda la terza posizione sino al traguardo. Per Lorenzo Dalla Porta si tratta del primo podio in carriera, 16 punti importanti per la classifica mondiale e per il morale. «Sono davvero contento, è il mio primo podio! – esulta il toscano – Volevo stare nel gruppo di testa e giocarmela fino alla fine. È un buon inizio, dobbiamo continuare a crescere così, questo team e questa moto sono un ottimo binomio, come si è già visto lo scorso anno, e io voglio vincere! Quest’inverno sono ripartito da zero, ho iniziato ad allenarmi di più e migliorarmi sotto vari aspetti per arrivare pronto a questo appuntamento. Purtroppo non ho fatto una gran partenza, altrimenti potevo arrivare a prendere quel trio, incluso Enea, che era al comando della corsa. A due giri dalla fine sono uscito terzo all’ultima curva e con la strategia giusta sono passato davanti alla fine del rettilineo, mantenendo la posizione fino al traguardo!»