5 dicembre 2019
Aggiornato 16:01
Mondiale Motocross | GP Argentina

Buona la prima: Cairoli subito al comando del Mondiale

Un successo e un secondo posto nelle due manche inaugurali del campionato in Patagonia: così Tony vola in prima posizione a pari punti con Herlings

Tony Cairoli sul gradino più alto del podio in Argentina
Tony Cairoli sul gradino più alto del podio in Argentina Pirelli

VILLA LA ANGOSTURA – Il primo Gran Premio stagionale del Mondiale Motocross si è disputato sulla splendida pista di Villa La Angostura, in Patagonia, Argentina. Su un tracciato dal fondo sabbioso Antonio Cairoli (team Red Bull Ktm Factory Racing MxGP) è stato grande protagonista di ogni gara del weekend argentino. Con ottime condizioni meteo e la piacevole temperatura della fine estate sudamericana, dopo aver segnato il settimo tempo nelle prove cronometrate, Cairoli con la sua Ktm 450 Sx-F nella manche di qualifica del sabato è scattato molto bene alla partenza e dopo le prime curve era già in testa al gruppo. Dopo aver segnato il giro record al quinto passaggio, Cairoli ha mantenuto un margine di vantaggio di tutta sicurezza, andando a conquistare la prima pole stagionale, davanti a Van Horebeek (Yamaha) e Desalle (Kawasaki).

In testa a pari merito
La domenica, al via di gara-1 Cairoli ha subito segnato l’holeshot e ha impresso un gran ritmo guadagnando un buon vantaggio sugli inseguitori. Nel finale resisteva bene all’attacco di Herlings (Ktm) e vinceva la prima manche stagionale. Gara-2 sembrava la fotocopia della prima, con il nove volte iridato al comando per tutta la manche. Nel finale però ancora Herlings arrivava a far pressione sul siciliano che con il disturbo di un paio di doppiati perdeva il ritmo buono e proprio ad inizio ultimo giro subiva il sorpasso dell’olandese e chiudeva la manche in seconda piazza. Con un primo ed un secondo posto a testa, il Gran Premio andava a Herlings per la discriminante del risultato di gara-2. Cairoli secondo di giornata, e comunque in testa alla classifica provvisoria MxGP a pari punti con Herlings, dopo il titolo conquistato l’anno scorso, si conferma protagonista della nuova stagione: «Ho fatto un weekend quasi perfetto – ha commentato il nove volte iridato – Peccato per il finale della seconda manche, dove ho incontrato alcuni doppiati e sono stato costretto a cambiare alcune traiettorie, sbagliando un paio di canali e perdendo velocità. Ho perso un po’ il ritmo proprio mentre Jeffrey si avvicinava e spingeva al massimo. Ero anche un po’ stanco e lui ha colto l’occasione per superarmi. Comunque abbiamo fatto un gran risultato per Ktm, un 1-2 in entrambe le manche e di sicuro abbiamo dato spettacolo».