7 ottobre 2022
Aggiornato 02:30
MotoGP | Gran Premio di Aragona

La scheda: tutto quello che c'è da sapere sulla gara di Aragon

Quella che si corre questo weekend è l'ultima tappa del Motomondiale in Europa prima del trittico oltreoceano e del gran finale a Valencia. Il teatro di questa sfida è il circuito di Motorland, rientrato in calendario nel 2010. Si comincia domani con le prove libere, la corsa domenica alle ore 14

ALCANIZ – Scatta domani, venerdì 22 settembre, il Gran Premio di Aragona, ultima tappa del Motomondiale prima del trittico extraeuropeo e del gran finale a Valencia. Quattro giorni da vivere: tutti nel paddock già da oggi per le prime parole dei piloti in conferenza stampa, in diretta dalle 17. Le prove libere apriranno il weekend in pista nella giornata di venerdì 22, mentre sabato 23 settembre sarà il turno delle qualifiche: alle 12:35 quelle della Moto3, alle 14:10 quelle della MotoGP e alle 15:05 quelle della Moto2. Domenica 24 in programma le gare: la Moto3 alle 11, la Moto2 alle 12:20 e la MotoGP alle 14.

La pista
Il circuito di MotorLand Aragón si è conquistato un posto nel Mondiale grazie anche alla storia motociclistica di Alcañiz, che ha ospitato corse stradali dal 1963 al 2003. La necessità di maggior sicurezza ha promosso la costruzione di questo nuovo circuito. Con il supporto delle istituzioni locali, l'architetto tedesco Hermann Tilke, in collaborazione con il pilota spagnolo di Formula 1 Pedro de la Rosa, ha disegnato un tracciato lungo 5077 km, con diciassette curve, che si caratterizza per i due lunghi rettilinei separati solo da un paio di curve. È un circuito molto apprezzato dai piloti MotoGP, che hanno corso qui per la prima volta nel 2010. La pista, considerata abbastanza tecnica, è piuttosto impegnativa per i freni poiché nei primi due chilometri presenta addirittura sette frenate che non agevolano un buon raffreddamento dell’impianto frenante: la sequenza serrata di staccate a cavallo del primo intermedio rischia così di mettere in crisi i freni. Sui 23 giri di gara ciascun pilota di MotoGP utilizza i freni per 13 minuti, pari al 31 per cento dell’intero GP.

I dati
Giro più veloce: Marquez (Honda), 1:46.635 (171,4 km/h) - 2015
Record del circuito: Lorenzo (Yamaha), 1:48.120 (169,0 km/h) - 2015
Miglior pole: Marquez (Honda), 1:46.635 (171,4 km/h) - 2015
Velocità massima: Iannone (Ducati), 345,8 km/h - 2015
Lunghezza pista: 5,1 km
Lunghezza gara: 23 giri (116,8 km)
Curve: 17 (10 a sinistra, 7 a destra)

Così nel 2016
Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha)
Pole: Marquez (Honda), 1:47.117 (170,661 km/h)
Giro più veloce: Marquez (Honda), 1:48.694 (168,185 km/h)

Gli orari
Giovedì 21 settembre
Ore 17: conferenza stampa piloti MotoGP

Venerdì 22 settembre
Ore 9: prove libere 1 Moto3
Ore 9:55: prove libere 1 MotoGP
Ore 10:55: prove libere 1 Moto2
Ore 13:10: prove libere 2 Moto3
Ore 14:05: prove libere 2 MotoGP
Ore 15:05: prove libere 2 Moto2

Sabato 23 settembre
Ore 9: prove libere 3 Moto3
Ore 9:55: prove libere 3 MotoGP
Ore 10:55: prove libere 3 Moto2
Ore 12:35: qualifiche Moto3
Ore 13:30: prove libere 4 MotoGP
Ore 14:10: qualifiche MotoGP
Ore 15:05: qualifiche Moto2
Ore 17.30: conferenza stampa qualifiche

Domenica 24 settembre
Ore 8:40: warm up Moto3, Moto2 e MotoGP
Ore 11: gara Moto3
Ore 12:20: gara Moto2
Ore 14: gara MotoGP