4 giugno 2020
Aggiornato 16:30
Formula 3 | Norisring

Mick Schumacher torna sul podio sul difficile circuito cittadino

Il corto e veloce tracciato di Norimberga che ospita il quinto appuntamento dell'Europeo di F3 non spaventa Schumi Jr, che rimonta dalla tredicesima posizione in griglia di partenza alla settima assoluta al traguardo, conquistando le prime tre posizioni nella classifica dei debuttanti

NORIMBERGA – Eccellente, alla prima apparizione sul difficile Norisring, corto e veloce tracciato cittadino che ospita il quinto appuntamento del campionato europeo di Formula 3, il rookie Mick Schumacher, settimo assoluto al traguardo della prima corsa e secondo sul podio dei debuttanti. «Partire dal tredicesimo posto in gara-1 non era il miglior risultato possibile, ma la corsa è andata abbastanza bene – racconta il figlio del grande Michael – Ho cercato di stare lontano dai guai in partenza e durante tutta la gara, cosa che mi ha permesso di risalire in classifica. Sono felice di aver chiuso ancora a punti e di aver potuto lottare un po’. Ora guardiamo alle gare di domani, sperando di recuperare posizioni».

Günther vince e va in testa
Giornata da incorniciare per il suo compagno di squadra Maximilian Günther: il pilota tedesco, proprio sulla pista che due anni fa gli aveva dato il primo successo nella serie, ha centrato la vittoria in gara-1 passando al comando della classifica piloti. Il pilota bavarese ha corso con autorevolezza, battagliando sin dalle prime fasi ma senza prendere rischi inutili, ed è stato ripagato quando un contatto tra i piloti che si trovavano al primo e secondo posto gli ha permesso di prendere la testa. Nel finale, Günther ha poi mostrato un passo eccellente, tagliando per primo il traguardo prima di conquistare la pole position per gara-3 nella seconda sessione di qualifica: «È stata una buona gara – spiega – Dopo aver guadagnato due posizioni al via mi sono sempre tenuto nella lotta per la vittoria con un bel duello insieme a Lando Norris. Mi sono concentrato sulla guida per non fare errori. Poi ho visto i due piloti che avevo davanti lottare duramente e mi sono preparato meglio che potevo ad approfittare della situazione. Alla fine, l’opportunità è arrivata. stato grandioso trovarsi al top con pochi giri alla fine ed è splendido vincere su questa pista incamerando ben 25 punti. La seconda qualifica ci ha poi dato un ottimo punto di partenza per domani e siamo fiduciosi di poter far bene anche in gara-2 e gara-3».

Dalla Cina sul podio
Il team Prema ha inoltre potuto festeggiare un altro piazzamento a podio grazie al terzo posto di Guanyu Zhou. Il pilota cinese della Ferrari Driver Academy si è così confermato nelle posizioni che contano dopo la bella prova dell’Hungaroring: «Ho fatto una buona partenza e ho mantenuto la calma lottando in top 5 – commenta il baby ferrarista – Alle mie spalle c’era un discreto margine, così mi sono concentrato nel mettere pressione a Piquet senza commettere errori. Negli ultimi giri ho visto che i leader stavano lottando duramente e ho sperato che arrivasse un’opportunità, cosa che poi è effettivamente accaduta. Il passo gara era buono anche se il settimo posto della qualifica non era ideale. In gara abbiamo mostrato un buon passo e siamo fiduciosi per le due manche di domani».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal