16 dicembre 2019
Aggiornato 02:30
Il siciliano stecca le partenze ma rimonta

Con il secondo posto in Lettonia, Tony Cairoli torna in testa al Mondiale

Grazie a due piazzamenti pesanti sul tracciato di Kegums, l'otto volte campione del mondo si è ripreso la tabella rossa, con diciassette punti di vantaggio sul suo inseguitore, lo sloveno della Honda Tim Gajser: «Un risultato positivo per la classifica», conferma

KEGUMS – Il Gran Premio di Lettonia, settimo appuntamento stagionale del Mondiale Motocross, si è disputato sul tracciato di Kegums, a circa cinquanta chilometri dalla capitale Riga. La pista dal fondo sabbioso, dove Tony Cairoli era salito già quattro volte in passato sul gradino più alto del podio, come sempre si è rivelata particolarmente insidiosa e impegnativa. Per il pilota siciliano stavolta non è arrivata la vittoria, ma la grande soddisfazione di riprendere la tabella rossa di leader della classifica. L’otto volte campione del mondo ha un po’ sofferto nelle partenze, ed è stato così costretto ad impegnarsi in entusiasmanti rimonte che lo hanno portato al secondo posto assoluto di GP, alle spalle del compagno di marca Jeffrey Herlings, autore di un weekend perfetto. Settimo in qualifica, Cairoli con la Ktm 450 Sx-F in gara-1 è partito oltre la decima posizione, ma è stato capace di risalire fino al quinto posto. In gara-2, quinto al primo giro, riusciva con una progressione costante a risalire fino al secondo posto. Risultati che gli hanno consentito di salire sul secondo gradino del podio e di portarsi in testa alla classifica generale provvisoria con diciassette punti sul secondo, lo sloveno Tim Gajser (Honda). «Sono in ottime condizioni di preparazione e mi piace questa pista, questo terreno – ha raccontato Tony – Così puntavo a vincere il GP ma partenze non ottimali mi hanno costretto a correre in rimonta. In gara-2 la pista era piuttosto bucata e difficile e ho visto qualche brutta caduta. Il secondo posto va bene, perché ha comunque vinto un pilota Ktm e soprattutto perché il risultato alla fine è positivo per la classifica: ho ripreso la tabella rossa di leader».