30 luglio 2021
Aggiornato 03:30
Mondo delle corse in lutto per un fenomeno indimenticabile

Addio a John Surtees, uno dei più grandi campioni della storia Ferrari

L'ex pilota britannico, l'unico nella storia a riuscire a vincere un Mondiale sia nelle moto che nelle auto (quest'ultimo con la Rossa di Maranello), si è spento oggi pomeriggio in un ospedale di Londra dove era ricoverato per un problema respiratorio

ROMA – La Ferrari ha perso uno dei suoi più grandi piloti. John Surtees è morto all’età di 83 anni nella sua Inghilterra. Nato a Tatsfield l’11 febbraio 1934, Big John, com’era soprannominato, vinse il titolo mondiale di Formula 1 del 1964 con la Rossa di Maranello divenendo l’unico pilota nella storia capace di conquistare il campionato nella classe regina del Motomondiale e nella massima categoria automobilistica. Surtees ha disputato 111 Gran Premi di Formula 1 (30 con la Scuderia) ottenendo sei vittorie, quattro delle quali, tra il 1963 e il 1966, con il Cavallino rampante. Oltre ai successi in Formula 1, Surtees ha contribuito con diverse vittorie al trionfo della casa italiana nel campionato mondiale Sport del 1963 e del 1965. L'ex campione britannico era malato da tempo all'apparato respiratorio e, dopo un ultimo ricovero in terapia intensiva all'ospedale St Georges di Londra a febbraio, si è spento placidamente oggi pomeriggio, lasciando la moglie Jane e le figlie Leonora ed Edwina. L'altro figlio Henry, anche lui pilota, era invece già scomparso nel 2009 in un'altra terribile tragedia, durante una gara di Formula 2: in suo onore, John aveva creato la Henry Surtees Foundation, un'organizzazione di beneficenza che si occupa di assistere le vittime di incidenti stradali.