5 giugno 2020
Aggiornato 08:00
Calcio

Sconcerti: “Il Milan non può rinunciare a Bacca”

Dopo qualche partita di assenza e il feeling perso coi tifosi, il centravanti colombiano è pronto a riprendersi i rossoneri sulle spalle nella Supercoppa Italiana contro la Juventus

MILANO - Nonostante sia ancora il capocannoniere stagionale del Milan, Carlos Bacca sembra un elemento esterno, quasi un fuori rosa: sono bastate alcune partite in cui non si è espresso al meglio (cioè non ha fatto gol) ed un paio in cui è stato assente per infortunio per far dimenticare il suo nome e le sue gesta ai sostenitori milanisti, infastiditi dai suoi modi e pure dal suo viaggio a Siviglia a godersi la sua ex squadra allo stadio mentre i suoi compagni del Milan giocavano un’importante partita di campionato ad Empoli. In mezzo l’esplosione di Gianluca Lapadula che con 4 gol in 5 partite e la sua fame ha conquistato la tifoseria di San Siro che lo acclama e lo vorrebbe in campo sempre, anche al posto del colombiano. Ma può un bomber così prolifico, un attaccante esperto, inseguito da mezza Europa, essere accantonato così? Sembra strano anche a Mario Sconcerti, noto giornalista e scrittore, che a proposito di Bacca ha affermato: «Il Milan non può rinunciare così a Bacca, dimenticarlo come se fosse l’ultima delle riserve. Non dimentichiamoci che è un centravanti forte, con esperienza internazionale, nonché ancora il capocannoniere milanista in questa stagione e per quanto Lapadula abbia fatto bene, Bacca resta il titolare e venerdì giocherà lui la Supercoppa; sono convinto che il colombiano si riprenderà il suo posto e tornerà protagonista a suon di gol». Bacca o Lapdula, l’importante è che segnino.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal