20 novembre 2019
Aggiornato 23:30
Cerimonia a Torino per l'olimpionico di Rio

Scherma, riconsegnato l'oro a Garozzo

Sospiro di sollievo per il fiorettista che si è nuovamente messo al collo il frutto del suo successo in quel di Rio: «Non ho parole per descrivere la gioia di ritrovare la medaglia. Tutto è bene quel che finisce bene».

TORINO - L'assessore allo Sport della Città di Torino Roberto Finardi ha riconsegnato questa mattina al fiorettista olimpionico Daniele Garozzo la medaglia d'oro di Rio 2016 rubata durante un viaggio in treno tra Torino e Roma e ritrovata presso la stazione di Porta Nuova. Alla cerimonia svoltasi nella Sala Colonne di Palazzo Civico hanno preso parte anche Dario Chiadò, tecnico della Nazionale di spada maschile e femminile e Direttore Tecnico dell'Accademia Scherma Marchesa, e Michele Torella, Presidente dell'Accademia Scherma Marchesa e del Comitato Organizzatore del GRAND PRIX FIE Trofeo INALPI di fioretto in programma a Torino dal 2 al 4 dicembre.

«Grazie al ladro e alla signora»
«Temevo sinceramente di non riuscire più a riavere tra le mani questo che per me è un simbolo importantissimo, frutto di anni di duro lavoro. Non era tanto per il valore tangibile della medaglia ma per tutto il valore intangibile fatto di fatica, rinunce, sudore e amore per il mio sport. Ringrazio la persona che dopo averla rubata ha capito e fatto in modo che una signora torinese potesse recuperare la mia medaglia».