20 ottobre 2020
Aggiornato 07:30
Un altro italiano in Sbk

Raffaele De Rosa promosso in Superbike dopo il titolo in Stk1000

Il pilota napoletano, neo campione della Superstock 1000, farà il salto nella classe superiore in occasione dell'ultimo weekend di gara del Mondiale delle derivate di serie, con la Bmw ufficiale del team tricolore Althea

ROMA – Fresco vincitore della coppa Fim Superstock 1000 con il team Althea Bmw Racing, il campione 2016 Raffaele De Rosa parteciperà alle ultime due gare Superbike della stagione 2016, che si disputeranno nel weekend del 30 ottobre sul circuito internazionale di Losail in Qatar. Rispettando la tradizione, e come è già stato fatto in passato con altri piloti Superstock, la squadra italiana ha deciso di dare al titolato campione la possibilità di correre e confrontarsi con i piloti della classe superiore. Un premio in più per il talentuoso pilota napoletano, dopo il campionato ottenuto la scorsa settimana a Jerez. Raffaele sarà quindi il terzo rappresentante del team Althea Bmw in Qatar, al fianco dei piloti ufficiali Jordi Torres e Markus Reiterberger. Il pilota italiano è molto carico e spera di poter ben figurare in gara, confrontandosi con i suoi nuovi compagni di squadra e con gli altri piloti Sbk. Si tratta della seconda presenza di Raffaele nel Mondiale delle derivate di serie in questa stagione, dopo aver sostituito Reiterberger a Laguna Seca negli Usa: «Genesio Bevilacqua mi dà questa possibilità in Qatar e posso dire che, dopo aver vinto il titolo, questo è proprio un gran bel premio – commenta De Rosa – Ho qualche idea di cosa mi aspetta, visto che ho già guidato la Superbike quest’anno a Laguna. In questo caso però conosco la pista e, avendo già portato a casa il titolo, posso essere più tranquillo. È una pista che mi piace e non vedo l’ora di ritornarci. Sono veramente contento di poter partecipare all’ultimo round di Losail».

Una prova generale per il 2017
Aggiunge il general manager Genesio Bevilacqua: «Sono molto contento di annunciare la presenza di De Rosa in Qatar come terzo pilota del team Althea Bmw in Sbk. Questa sua partecipazione si deve all’ottimo risultato che Raffaele ha ottenuto la scorsa domenica, vincendo il titolo della Stock 1000. Mi sembra giusto dargli la possibilità di esprimere le sue potenzialità in Superbike, approfittando di una gara che gli regaliamo volentieri, perché credo che lo meriti. Lo scenario per il prossimo anno è ancora da definire, ma è chiaro che lui è un pilota che rientra nell’orbita del team Althea: detto questo, dobbiamo fare un piano, per poter vedere quale possa essere la sua collocazione. Nella tradizione Althea, quando vediamo piloti che possono essere meritevoli di fare un salto di categoria, dobbiamo aiutarli a far capire al pubblico che loro ci sono, e che vengono sostenuti dal team e dagli sponsor».