14 novembre 2019
Aggiornato 21:30

Andrea Migno, prima pole per il pilota del team Sky Vr46

Il giovane di Cattolica si è piazzato secondo nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone, ma eredita la partenza al palo grazie alla penalizzazione del padrone di casa Hiroki Ono: «Una grande giornata, anche domani posso far bene

Andrea Migno esulta per la pole position a Motegi
Andrea Migno esulta per la pole position a Motegi

MOTEGI – Lo Sky Racing Team Vr46 è il vero protagonista della qualifica del Gran Premio del Giappone in Moto3. Grazie al gioco di squadra, i giovani talenti italiani conquistano le prime due file dello schieramento di partenza. Andrea Migno è secondo, ma partirà dalla prima casella della griglia per la penalizzazione a Hiroki Ono (1:56.443). Migno, tra i più veloci fin dalle libere di ieri, firma un ottimo 1:56.529, tempo che gli permetterà di scattare davanti a tutti. «Per la quarta volta in questa stagione partirò dalla prima fila, anzi, questa volta proprio dalla pole position per la penalizzazione a Ono – esulta il pilota di Cattolica – Sono contento: oggi è stata una gran giornata per tutto il team. Sto raccogliendo i frutti di tanto lavoro e domani posso fare bene in gara». Sorride anche il team manager Pablo Nieto: «Sono molto soddisfatto del lavoro di squadra che ho visto oggi in pista. Abbiamo sfruttato il gioco di scie e siamo riusciti a piazzare tutti e tre i piloti nelle prime due file. È davvero un ottimo risultato per tutto il team che ha lavorato sodo fino a questo momento della stagione. Domani abbiamo delle buone carte da giocare in gara».

Enea Bastianini in azione nelle qualifiche
Enea Bastianini in azione nelle qualifiche (Gresini)

Bastianini, un altro italiano in prima fila
Anche Enea Bastianini si è confermato grande protagonista nelle qualifiche: il diciottenne riminese ha infatti siglato il quarto miglior tempo, 1:56.664, staccato di soli due decimi di secondo dall’autore della pole position. Una prestazione che consentirà comunque a Bastianini di scattare dalla terza casella dello schieramento, in seguito alla penalizzazione di tre posizioni inflitta ad Ono. Enea scatterà perciò dalla prima fila per l’ottava gara consecutiva, pronto a dare nuovamente battaglia per il podio. «Sono abbastanza contento di questo risultato – commenta il pilota del team Gresini – Questa mattina nell’ultimo turno di prove libere avremmo voluto provare le gomme morbide per verificare il comportamento della moto in previsione delle qualifiche, ma una scivolata nel finale ce lo ha impedito. In più, questo pomeriggio la temperatura dell’asfalto era più alta, c’era molta differenza rispetto al mattino e all’inizio del turno di qualifica ho faticato a raggiungere un buon feeling con la moto. Alla fine però abbiamo effettuato qualche modifica all’assetto che sembra funzionare e siamo riusciti ad ottenere la prima fila, che era il nostro obiettivo. Dovremo comunque continuare a lavorare sull’avantreno in previsione della gara, perché al momento non ho ancora il giusto feeling in frenata, in particolare al rilascio dei freni. In ogni caso per quanto riguarda il passo la situazione è buona, dovremmo riuscire a fare una bella gara!».