26 giugno 2019
Aggiornato 22:30

Milan: spunta Bradley per il centrocampo

Il capitano della nazionale statunitense, dopo le esperienze con Chievo e Roma potrebbe tornare in Italia dove i rossoneri sono interessati ad un suo ingaggio per gennaio

MILANO - Siamo solo ad ottobre e già impazza il calciomercato invernale in casa Milan. Dopo un'estate passata a fare nomi senza Galliani portasse in porto grandi operazioni, coi soldi provenienti dalla Cina e messi a disposizione per rinforzare la squadra, l'organico a disposizione di Vincenzo Montella potrebbe subire una profonda rivoluzione e far sbarcare a Milanello almeno un terzino, un centrocampista centrale ed un attaccante esterno. Per quanto riguarda la linea mediana, si fa largo il nome di Michael Bradley, 31 anni da compiere il prossimo luglio, capitano della nazionale degli Stati Uniti e centrocampista del Toronto, formazione canadese che milita nel campionato statunitense nella stessa squadra dove gioca anche l'ex juventino Giovinco. Bradley interessa al Milan per la sua duttilità tattica, la sua disciplina e la conoscenza che ha della serie A, assaggiata nel recente passato quando l'americano ha vestito le maglie di Chievo e Roma con discreti risultati. Sul centrocampista c'è anche il Bologna su precisa richiesta di Roberto Donadoni, ma il fascino del Milan potrebbe indurre lo statunitense a tornare in Italia solo per i rossoneri, nonostante la proprietà italoamericana presente a Bologna, un ottimo sponsor reciproco. Premesso che Bradley è senza dubbio un buon giocatore con ottima esperienza internazionale, maturata anche in Inghilterra e Germania, non è certo il suo nome a poter scaldare i rattrappiti cuori milanisti o permettere alla squadra di Montella di far il salto di qualità che lo stesso tecnico campano aspetta già dalla scorsa estate.