16 settembre 2019
Aggiornato 08:30

Il Milan di nuovo su Zaza

L’ex attaccante della Juventus sta incontrando diverse difficoltà a Londra dove è regolarmente contestato. A gennaio i rossoneri potrebbero prelevarlo in prestito

MILANO - Il Milan lo ha inseguito a lungo in estate, poi Simone Zaza ha scelto l’Inghilterra, Londra ed il West Ham, squadra ambiziosa che però ha cominciato male il campionato facendo imbufalire i tifosi, eccitati fra luglio ed agosto dai nomi proposti dalla società (Bacca, Mandzukic, Gameiro) e finiti invece in zona retrocessione e con il nuovo attaccante, Zaza appunto, ancora a secco e con evidenti difficoltà ambientali. Contestato, fischiato e insultato allo stadio, deriso sul web dove ormai è vittima di scherno dai tifosi stessi del West Ham e da quelli delle rivali londinesi degli Hammers. Logico che, qualora le cose non cambiassero da qui a gennaio, l’ex attaccante di Ascoli e Juventus potrebbe decidere di lasciare l’Inghilterra e tornare in Italia dove ad attenderlo a braccia aperte c’è sempre il Milan, sprovvisto di un attaccante che sappia agire sia da prima che da seconda punta, e con Luiz Adriano sul piede di partenza, pronto a trasferirsi in Russia ad inizio 2017. Inoltre, rispetto alla scorsa estate, prendere Zaza sarà più semplice perché se il calciatore decidesse di andar via, il West Ham non potrebbe avanzare richieste troppo esose, anzi, potrebbe anche accettare il prestito, opzione gradita al Milan e, tutto sommato, non disdegnata neanche dal club britannico che a giugno avrebbe la possibilità di sedersi al tavolo delle trattative coi rossoneri e trattare un’eventuale cessione a titolo definitivo. Zaza-Milan, un romanzo evidentemente da aggiornare con un altro capitolo.