21 novembre 2019
Aggiornato 07:00

Lorenzo Dalla Porta al debutto con Sky Vr46: «Inizia l'avventura»

Il 19enne talento di Prato disputerà questo weekend a Silverstone la sua prima gara con il team di Valentino Rossi, sostituendo il licenziato Romano Fenati: «Non vedo l'ora di scendere in pista, è una grande opportunità»

Il box dello Sky Racing Team Vr46
Il box dello Sky Racing Team Vr46

SILVERSTONE – La veloce e tecnica pista di Silverstone metterà alla prova questo fine settimana i giovani talenti dello Sky Racing Team Vr46. L'ex aeroporto militare Raf, adattato a circuito nei primi anni '50, ospita infatti la 12esima gara della stagione. All'esordio con i colori della squadra di Valentino Rossi il giovane talento Lorenzo Dalla Porta, che correrà con la squadra fino al termine della stagione. Lorenzo, attualmente impegnato nel Cev, nel 2015 ha siglato proprio a Silverstone il miglior risultato in carriera in Moto3, ottavo dopo una gara dalle condizioni avverse. «Non vedo l'ora di scendere in pista e iniziare a tutti gli effetti questa avventura insieme allo Sky Racing Team Vr46 – afferma il 19enne pilota di Prato – È davvero una grande opportunità di crescita e voglio ringraziare tutto il team per questa possibilità. Cercherò di fare del mio meglio per ripagare questa fiducia quanto prima con un bel risultato. Lo scorso anno qui ho conquistato il mio miglior piazzamento in Moto3: ottavo al termine di una gara sotto la pioggia».

I suoi compagni di squadra
Dopo aver centrato entrambi la zona punti sotto la pioggia battente a Brno, Andrea Migno e Nicolò Bulega sono pronti a tornare in sella alle loro Ktm. Andrea, 15° qui lo scorso anno, ben si adatta alle caratteristiche del circuito inglese ed è fiducioso di poter avvicinare i più forti: «Arriviamo a Silverstone dopo un weekend nel complesso positivo: abbiamo fatto un grande passo in avanti in condizioni di bagnato e questo potrà essere un vantaggio se pensiamo al meteo incerto che da sempre condiziona la gara sul tracciato inglese. La pista mi piace e possiamo fare bene: dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione e rimanere concentrati». Alla scoperta del tracciato di Silverstone invece, Nicolò, motivato a conservare la leadership tra i rookies anche dopo questa gara. La vera incognita sarà il cambiamento repentino del meteo, che negli anni è stato il vero protagonista del GP britannico: «A Silverstone sarò protagonista dell'ennesimo esordio su una pista che non conosco. Non è una novità, tolta la gara di casa a Misano e le due spagnole, da qui alla fine della stagione mi aspettano tutti circuiti nuovi. Come sempre cercherò di sfruttare al massimo i turni di venerdì per imparare linee e traiettorie ed essere il più competitivo possibile in qualifica. Il meteo? Sarà la vera incognita, ma abbiamo fatto un bello step tra Spielberg e Brno sulla pioggia».

Il parere del boss
«Arriviamo sulla pista inglese davvero motivati: a Brno Andrea e Nicolò sono stati protagonisti di un buon weekend e in gara, nonostante le condizioni meteo avverse, abbiamo portato entrambi i piloti a punti e abbiamo fatto dei buoni progressi sul bagnato – conclude il team manager Pablo Nieto – A Silverstone ci aspetta un tracciato difficile, molto tecnico e allo stesso tempo veloce. Da venerdì scenderà in pista con i colori del team un altro giovane talento italiano: Lorenzo Dalla Porta. Siamo contenti di poter condividere con lui questo percorso di crescita in questa seconda parte della stagione».