20 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Calcio

Milan: Musacchio e Badelj se parte Romagnoli

L'offensiva del Chelsea per l'ex difensore della Roma è fortissima: i londinesi arrivano ad offrire quasi 40 milioni, i rossoneri riflettono e pensano già alle alternative

MILANO - E pensare che i tifosi del Milan volevano che la campagna acquisti durasse di più per poter dar tempo a Galliani di rinforzare la squadra da affidare a Vincenzo Montella. Invece quel 31 agosto è meglio che arrivi il più in fretta possibile e senza che il Milan ne sia protagonista, perchè potrebbe esserlo al passivo: il Chelsea, infatti, insiste la sua offensiva per strappare ai rossoneri Alessio Romagnoli, arrivando a presentare a Galliani una richiesta di quasi 40 milioni di euro, offerta che la Fininvest sta attentamente vagliando e che potrebbe alla fine accettare, allontanando Romagnoli da Milanello dopo un solo anno e dopo le rassicurazioni di una società che vuole tornare grande solo a parole, ma che a conti fatti, non ha più un centesimo in tasca ed è ridotta a far mercato esclusivamente con le cessioni. Prima ci ha provato con De Sciglio, poi con Bacca, ora pensa all'offerta del Chelsea per Romagnoli, riflette e chissà quanto saprà resistere (e chissà cosa ne pensa il calciatore che potrebbe passare da una formazione mediocre come il Milan ad una grande come quella britannica).

Soluzioni alternative

Il Milan, nel frattempo, prova a cautelarsi e studia anche le contromosse in caso di partenza di Romagnoli. Con oltre 35 milioni in cassa, i rossoneri potrebbero regalare a Montella quel centrocampista di qualità che il tecnico campano chiede da quando è sbarcato a Milano, ma ovviamente pure un difensore che sostituisca (almeno nei numeri) il partente Romagnoli. Per quanto riguarda la difesa, Galliani potrebbe tornare a bussare al Villarreal per Mateo Musacchio, già inseguito dal Milan a giugno, salvo poi virare sul misterioso paraguayano Gustavo Gomez a causa delle esose richieste degli spagnoli. Per il centrocampo, invece, potrebbe tornare di moda Milan Badelj della Fiorentina, un calciatore che la Fiorentina dichiara incedibile ma che di fronte ad un'offerta congrua e col rischio di perdere il calciatore fra meno di due anni a parametro zero, potrebbe decidere di vendere il croato. Certo, resta il fatto che qualora partisse Romagnoli, il Milan dimostrerebbe per l'ennesima volta negli ultimi quattro anni di essere un semplice vassallo dei grandi proprietari terrieri del pallone. Il Milan, lo stesso Milan che solamente nel 2009 era fra le prime tre nel Ranking Uefa. Ma qualche tifoso continua ancora ad essere ottimista. Beato lui.