21 settembre 2019
Aggiornato 02:00

Ielpo: “Via Bacca e dentro Zaza? Per carità”

L’ex portiere del Milan non vedrebbe di buon occhio l’arrivo dell’attaccante juventino in sostituzione del centravanti colombiano

MILANO - Mario Ielpo, portiere del Milan ad inizio anni novanta ed oggi apprezzato commentatore televisivo, ha commentato l’ipotetico acquisto da parte dei rossoneri di Simone Zaza, attaccante della Juventus, per rimpiazzare Carlos Bacca, sempre in uscita da Milanello ma non ancora ceduto a causa del rifiuto del calciatore alla destinazione West Ham e alla mancanza di ulteriori offerte: «Leggo che il Milan potrebbe vendere Bacca e sostituirlo con Zaza - afferma l’ex portiere anche del Cagliari - acquistando l’attaccante della Juventus a titolo definitivo per 25 milioni di euro. Ma per carità, a me Zaza non piace per niente, o meglio, lo ritengo anche un buon calciatore, ma non è troppo disordinato, fa sempre fallo quando va in pressing, l’aggressività non basta, ci vuole anche altro. Per me l’attaccante è uno che fa gol, Bacca li fa e spesso, Zaza molto meno. Lo juventino è un buon attaccante, ma non lo vedrei bene in rossonero». Condivisibile o meno, il discorso di Ielpo muore sul nascere: la Juventus (giustamente) chiede tra i 20 e i 25 milioni di euro per Zaza, il Milan offre la soluzione del prestito; a tali condizioni il calciatore resta a Torino o cerca un’alternativa ai rossoneri, sempre più impantanati nelle paturnie di una cessione societaria che sta impedendo al club milanese di muoversi sul mercato e, con tutta probabilità, glielo impedirà per il resto di questa sessione estiva in cui il Milan, salvo miracoli, non vedrà rinforzato il suo già modesto organico.