7 dicembre 2019
Aggiornato 07:00

Milan, si propone anche Sneijder

E’ l’ex interista, in rotta col Galatasaray, l’ultima suggestione dei rossoneri, sempre alla ricerca di un fantasista da regalare a Montella

ISTANBUL - La notizia rimbalza dalla Turchia: Wesley Sneijder rompe col Galatasaray e sogna il ritorno a Milano, stavolta sponda Milan. Già, perché l’ex fantasista dell’Inter ha già bussato alla porta dei nerazzurri dopo i problemi col Galatasaray e il desiderio di ritornare in Italia e nella città di Milano che ha amato e in cui si è ambientato benissimo; l’Inter ha però altri progetti ed ha educatamente rifiutato l’autoinvito dell’olandese, protagonista in nerazzurro di quella fantastica stagione 2009-2010 chiusa col successo in campionato, Coppa dei Campioni e Coppa Italia. Così Sneijder sta provando a proporsi anche al Milan, sperando nell’ok di Montella e della dirigenza rossonera che cerca un uomo di fantasia da piazzare dietro le punte; seguito Saponara, complicato e costoso arrivare a Pjaca, l’unico nome plausibile è quello di Adem Ljajic dopo la frenata nella trattativa fra Roma e Torino per il trasferimento del serbo in Piemonte, ma l’ex Fiorentina non convince molto il Milan nonostante piaccia a Montella, mentre Sneijder, qualità, carisma ed esperienza da vendere, potrebbe essere una soluzione a basso costo ma dal risultato garantito, un usato sicuro che garantirebbe una riuscita pressochè sicura. Verificate condizione fisica e motivazioni, onde evitare un Boateng o un Balotelli bis, l’arrivo di Sneijder al Milan potrebbe essere davvero il colpo inaspettato ma intelligente di una squadra che vuole risorgere, mischiando la fame e la freschezza di Lapadula con la personalità e la classe di Sneijder. L’olandese ha buttato l’amo, a Galliani la scelta. La maglia numero 10 del Milan aspetta ancora un padrone degno del suo simbolico significato.