24 agosto 2019
Aggiornato 04:30

Sogno sfumato: la Superbike non tornerà a Monza

L'attesissimo appuntamento che si sarebbe dovuto svolgere nel weekend del 22-24 luglio è stato cancellato: non c'è abbastanza tempo per apportare le necessarie modifiche al circuito. Bloccata anche la sostituzione con Vallelunga

MONZA – La Federazione motociclistica internazionale, insieme a Dorna, organizzatore del Mondiale Superbike, hanno annunciato oggi l'annullamento della tappa italiana che si sarebbe dovuta tenere presso l'Autodromo nazionale di Monza durante il fine settimana del 22-24 luglio. Per riportare il campionato delle derivate di serie sull'impianto brianzolo, infatti, sarebbe stato necessario apportare dei cambiamenti drastici al circuito, ma tutti gli organismi coinvolti hanno chiesto alla Federazione ulteriore tempo per analizzare ulteriormente il progetto, al fine di confermare la fattibilità nel prossimo futuro.

No anche a Vallelunga
La Dorna ha comunicato inoltre che non sarà attivato neppure il contratto con il circuito sostitutivo di Vallelunga, a causa di alcune difficoltà legate alla programmazione e alle modifiche richieste, che consentano al tracciato romano di ospitare un round di Sbk. In questo momento, dunque, resta ancora in corso di valutazione una sede sostitutiva per il round italiano del campionato. La conferma del luogo e della data sarà comunicata prima del 1° maggio, per dare la conferma finale del calendario del Mondiale Superbike 2016.