25 febbraio 2020
Aggiornato 14:30
giallorossi infuriati

As Roma, Garcia: «Io a rischio? Penso solo a vincere»

La Roma è a caccia della vittoria scacciacrisi. Riuscirà nell'impresa?

ROMA - «Basterà un clic, una partita dove andremo in vantaggio e che soffrendo riusciremo a vincere e questo periodo sarà una vecchia storia». Rudi Garcia si prepara così all'anticipo di serie A contro il Milan in programma domani sera all'Olimpico e con due allenatori sulla graticola: lui e l'avversario Sinisa Mihajlovic.

Garcia: Serve un ciclo di vittorie
«Non ho tempo da perdere e non mi importa se è una partita a rischio tra me e Mihajlovic - dice il tecnico francese - ho deciso di avere una comunicazione neutra. Chi vince può osare, chi perde deve stare zitto e lavorare. Serve solo un ciclo di vittorie». Ed a Montella, per il quale la Roma non può vincere lo scudetto perché prende troppi gol, risponde: «Siamo il secondo miglior attacco. Se non giochiamo per attaccare non siamo più la Roma».

E' triste un Olimpico deserto
Sospiro di sollievo per Salah che sarà regolarmente in campo. «C'è il semaforo verde. Totti sarà convocato, non è al 100% ma è una grande notizia. De Rossi dovrebbe esserci». Al giovanissimo Sadiq dice: «L'ho portato in prima squadra perché stava facendo grandi cose. Ma tra qui e la Primavera c'è un mondo di differenze, la cosa buona è che ha potenzialità assolute ovunque, gioca con un entusiasmo incredibile, ha piacere di giocare e lottare». Infine una battuta al Questore per il quale c'è un 40% in meno di spettatori. Colpa delle barriere o anche vostra? «E' da inizio di stagione che succede, è triste giocare in un Olimpico così vuoto. Non da oggi». (Fonte Askanews)