15 novembre 2019
Aggiornato 20:30

Moto 3: vittoria a Oliveira, ma il titolo è di Kent

Antonelli fa strike all'ultima curva con Fenati e Vazquez. Buon esordio per Bulega dello Sky Racing Team VR46 che chiude 12° portando a casa i primi 4 punti mondiali della sua carriera

VALENCIA - Danny Kent è il nuovo campione del mondo nella classe Moto 3. Partito addirittura dalla 18esima casella in griglia, al pilota del team Leopard Racing è bastato fare una gara di controllo, senza sbavature, per fare la storia. L'ultimo britannico a vincere un mondiale era stato infatti un certo Barry Sheene, nel 1977, nella classe 500.

Oliveira vince, ma non basta
Alla fine a Kent è sufficiente tagliare il traguardo in nona posizione per mantenere un vantaggio di 6 punti in classifica sul diretto rivale Oliveira, protagonista invece dell'ennesima gara in testa dall'inizio alla fine.

Ultimi giri da panico
Anche a Valencia, ultimo gran premio del mondiale, la Moto 3 ha dato spettacolo, soprattutto negli ultimi tre giri, con protagonista un quartetto come sempre agguerrito composto da Oliveira, Navarro, Vazquez e Fenati. A questi, purtroppo, si è aggiunto Antonelli nell'ultima tornata. Purtroppo perché, nel gioco delle scie e dei sorpassi folli, Antonelli si è steso all'ultima curva facendo strike ai danni degli incolpevoli Fenati e Vazquez, in piena lotta per il podio.

Fenati re del "fair play"
«Non facciamone un dramma, sono le gare, altrimenti andavamo al mare» il commento a caldo di uno sportivissimo Romano Fenati sul contatto con Antonelli. «Poteva capitare anche a me di sbagliare. Alla fine ci siamo stretti la mano».