16 novembre 2019
Aggiornato 03:00

Quarta tappa a Bouhanni, Matthews ancora maglia rosa

La prima tappa corsa in Italia, dopo le tre in Irlanda, è caratterizzata dal maltempo che costringe i corridori a neutralizzare la corsa all’ultimo degli otto giri previsti sul circuito da Giovinazzo a Bari. La maglia rosa: «decisione presa per mancanza di sicurezza». Al Giro di California, Wiggins vince la seconda tappa a cronometro ed ora è leader della corsa.

BARI - Il francese Nacer Bouhanni (Fdj) ha vinto in volata la quarta tappa del 97esimo Giro d'Italia, la Giovinazzo-Bari di 112 chilometri, neutralizzata all'ultimo degli otto giri del circuito del capoluogo pugliese per il maltempo. L'australiano Michael Matthews (Orica-GreenEdge) mantiene la maglia rosa di leader della classifica generale. Domani, mercoledì, la quinta frazione, la Taranto-Viggiano di 203 chilometri con il primo arrivo in salita.

MATTHEWS: MANCAVA SICUREZZA, GIUSTO CONGELARE GARA - «Abbiamo deciso con tutti i corridori, non c'era sicurezza e quindi abbiamo preso la decisione di neutralizzare la gara all'ultimo giro». Così Michael Matthews commenta la tappa di Bari, al termine della quale mantiene la maglia rosa per la terza giornata, eguagliando il record del suo connazionale Richie Porte. «Io come Porte? Non lo sapevo, è bello», aggiunge a Raisport l'australiano della Orica-GreenEdge.

GIRO CALIFORNIA: WIGGINS VINCE LA CRONO, ORA È LEADER - Bradley Wiggins, re del Tour de France 2012, ha vinto la seconda tappa del Giro di California, una cronometro individuale di 20,1 chilometri sulle strade di Folsom. Il 34enne olimpionico britannico del Team Sky, coprendo la distanza in 23'18», ha preceduto di 44» l'australiano Rohan Dennis (Garmin-Sharp) e di 52» il connazionale Taylor Phinney (Bmc), conquistando la maglia di leader della classifica generale.