20 novembre 2019
Aggiornato 20:00

Wiggins carico: «Giro di California test decisivo per il Tour de France»

Il corridore britannico, grande favorito per la conquista della maglia gialla, è pronto ad affrontare la corsa americana per preparare al meglio il Tour. Nel Giro di Romandia, seconda tappa e maglia allo svizzero Albasini.

LONDRA - «Mancano tre corse al Tour de France, quindi il Tour di California è una sorta di test per vedere a che punto siamo». Bradley Wiggins, ai microfoni di Sky Sport24 HD, vola negli States a caccia di risposte. «Sono appena finite le classiche europee e questo è il momento in cui si comincia a preparare il Tour - spiega il corridore britannico del team Sky - E' importante per capire chi sarà in forma. Questo è il periodo fondamentale di costruzione del Tour. Quando è stato creato il Team Sky, l'obiettivo era di vincere il Tour de France con un corridore inglese in cinque anni e ce l'abbiamo fatta. L'abbiamo vinto due volte e credo si tratti di uno straordinario risultato di squadra».

GIRO ROMANDIA: SECONDA TAPPA E MAGLIA AD ALBASINI - Michael Albasini concede il bis e si prende la maglia di leader al Giro di Romandia. Seconda tappa e secondo successo in volata per il corridore elvetico della Orica-GreenEdge: al termine dei 166,5 chilometri che da Sion portavano a Montreux la spunta su Tony Hurel (Europcar) e Giacomo Nizzolo (Trek Factory Racing), rispettivamente secondo e terzo. Solo quinto Michal Kwiatkowski (Omega Pharma-Quick-Step), che cede cosi' la testa della classifica generale, staccato di 5» da Albasini. Terzo posto per il lituano Ramunas Navardauskas (Garmin) a 10». Oggi la terza frazione: partenza da Le Bouveret e arrivo ad Aigle dopo 180,2 chilometri.