3 aprile 2020
Aggiornato 23:30
In città dopo otto anni

Napoli in delirio per Maradona

Allo scalo capitolino gran ressa di fotografi e giornalisti e qualche scambio di battute con un tifoso juventino, poi l'arrivo nella città partenopea. La notizia del suo ritorno si è diffusa rapidamente al punto che il «pide de oro» ha potuto soltanto barricarsi nella sua suite di un noto albergo del lungomare per evitare l'assalto dei partenopei

NAPOLI - E' arrivato a Napoli poco prima delle 17 e ad attenderlo c'erano centinaia di tifosi che l'hanno accolto con tifo da stadio e con un affetto mai mutato nel corso degli anni. Arrivo da star per Diego Armando Maradona che è ritornato nel capoluogo campano dopo otto anni di assenza. Atterrato poco prima delle 13.30 all'aeroporto di Roma Fiumicino, con un volo diretto da Dubai, il campione argentino, ha voluto subito fare tappa a Napoli dove è giunto a bordo di un'auto.

RESSA IN CITTÀ - Allo scalo capitolino gran ressa di fotografi e giornalisti e qualche scambio di battute con un tifoso juventino, poi l'arrivo nella città partenopea. La notizia del suo ritorno si è diffusa rapidamente al punto che il «pide de oro» ha potuto soltanto barricarsi nella sua suite di un noto albergo del lungomare per evitare l'assalto dei partenopei. Saltata anche la tappa nel quartiere Scampia dove avrebbe dovuto visitare la piazza dedicata a Papa Giovanni Paolo II. Troppa ressa e «blitz» cancellato. Niente incontro anche con il sindaco Luigi de Magistris.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal