21 novembre 2019
Aggiornato 12:00
Londra 2012

CIO: Problemi ai trasporti, servirà molta fortuna

Il Direttore esecutivo del Comitato olimpico internazionale, Gilbert Felli: «Strade anguste, non sarà facile, incrociamo le dita». Intanto il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha ripetutamente invitato i residenti a evitare di recarsi in centro città durante i Giochi, se non strettamente necessario

LONDRA - Londra dovrà fare affidamento a una cospicua dose di buona fortuna per evitare seri problemi al suo sistema di trasporti durante i Giochi Olimpici, ormai prossimi all'inizio. E' quanto emerso dalla valutazione fatta sui preparativi dei Giochi dal direttore esecutivo del Comitato olimpico internazionale. Gilbert Felli ha ricordato, infatti, che Londra «è una delle città più difficili al mondo chiamata ad ospitare le Olimpiadi, a causa delle sue strade anguste». «Incrociamo le dita, non sarà facile», ha aggiunto il responsabile, citato dal Financial Times.

IL SINDACO AI LONDINESI: NON ANDATE IN CENTRO - Il sindaco di Londra, Boris Johnson, ha ripetutamente invitato i residenti a evitare di recarsi in centro città durante i Giochi, se non strettamente necessario. Il primo cittadino si è comunque detto «assolutamente fiducioso» del fatto che il sistema di trasporti londinese saprà reggere alla pressione del sovraffollamento.

NUOVE FALLE NELLA SICUREZZA - Intanto ieri sono emerse nuove perplessità sulla credibilità delle operazioni di sicurezza alle Olimpiadi gestite dal gruppo G4S. A molti aspiranti addetti, secondo la stampa locale, sarebbe stato consentito di «imbrogliare» durante i test con i macchinari ai raggi X che devono individuare bombe e altre armi.