12 luglio 2020
Aggiornato 19:00
Coppa del mondo di Skicross

La tragedia di Zoricic, caduto all'ultimo salto

Il canadese è morto in seguito a una brutta caduta dopo l'ultimo salto: il 29enne, in prossimità del traguardo, ha sbagliato la traiettoria finendo violentemente contro le barriere di protezione e sbattendo il capo

La tragedia di Zoricic, caduto all'ultimo salto
La tragedia di Zoricic, caduto all'ultimo salto ANSA

GRINDELWALD - La tragedia di Nick Zoricic è avvenuta durante una prova di Coppa del Mondo di Skicross sulla pista di Grindelwald, in Svizzera. Il canadese è morto in seguito a una brutta caduta dopo l'ultimo salto: il 29enne, in prossimità del traguardo, ha sbagliato la traiettoria finendo violentemente contro le barriere di protezione e sbattendo il capo. Immediato l'intervento dei soccorritori che hanno tentato di rianimare l'atleta, privo di sensi e immobile sulla pista. Alle 12.35, però, è stata dichiarata la morte dell'atleta, sopravvenuta a causa di un grave trauma cranico.

Sesto nella classifica assoluta del 2011 - Zoricic, 29enne, aveva iniziato la sua carriera nello sci alpino per poi convertirsi allo skicross. Aveva all'attivo due podi nello skicross e si era piazzato sesto nella classifica assoluta del 2011. In seguito alla morte dell'atleta, sono state cancellate sia la gara di oggi che quella di domani previste nella località elvetica. «La Federazione italiana sport invernali - come si legge in una nota - si associa alla Federazione internazionale nell'esprimere il più profondo cordoglio alla famiglia di Nick Zoricic e alla Nazionale canadese».