20 novembre 2019
Aggiornato 02:30

L'Uruguay sfida il «continente Ghana»

Preghiere, riti e giovani comunisti: l'attesa unisce l'Africa

JOHANNESBURG - E' un intero continente a spingere il Ghana verso il sogno, mai realizzato da una nazionale africana, di accedere alle semifinali dei Mondiali. La selezione ghanese stasera alle 20.30 affronterà l'Uruguay a Johannesburg in un inedito quarto di finale e nel continente africano l'attesa per il grande evento è febbrile e coinvolge davvero tutti. In Guinea uno dei 15 fan club del Ghana, unica africana superstite nel torneo, ha chiesto alle autorità religiose locali di riservare uno spazio ai calciatori ghanesi nelle preghiere delle prossime ore. Non solo, su consiglio dei sacerdoti uno di questi club in giornata donerà due galli rossi ad una donna incinta per propiziare una vittoria con tanto di risultato esatto: Uruguay battuto 2-0 e qualificazione in semifinale contro una tra Argentina e Germania. In Sudafrica, dove il Ghana ha preso il posto della nazionale locale eliminata nella prima fase, la sezione giovanile del Partito Comunista ha intanto fatto sapere in via ufficiale che «i Giovani Rossi sostengono completamente le Black Stars» del Ghana.