23 febbraio 2020
Aggiornato 20:30
Processo calciopoli

Moratti: nessuna paura di perdere titolo 2006

Il presidente dell'Inter: «Fortunatamente in campo non si vivono falsità»

MILANO - «Paura di perdere lo scudetto del 2006? No, non ho assolutamente paura». Così Massimo Moratti è tornato sull'ondata delle nuove intercettazioni telefoniche, portate alla luce dai legali difensori di Luciano Moggi nel quadro del processo penale di Napoli sullo scandalo Calciopoli. Il presidente dell'Inter, che ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima di raggiungere le tribune del Meazza per seguire Inter-Juventus, si è detto «curioso di capire come risponderà la squadra»: «Sul campo mi auguro un confronto sportivo e leale», ha detto Moratti, «fortunatamente qui non si vivono le falsità che ci sono in altri campi».