21 novembre 2019
Aggiornato 01:00

Sudafrica 2010: respinta offerta, sciopero nei cantieri va avanti

Al sindacato offerto aumento della paga operai dell'11,5 percento

JOHANNESBURG - Il sindacato nazionale sudafricano degli operai di cantiere (NUM) ha respinto l'aumento dell'11,5 percento della paga proposto dalle aziende che gestiscono i lavori di ristrutturazione e costruzione degli stadi che dovranno ospitare le partite dei Mondiali di calcio del 2010. L'uomo del sindacato incaricato dei negoziati, Bhekani Ngcobo, ha detto che gli operai sono già scesi nella loro rischiesta dal 13 al 12 percento di aumento richiesto sul salario.

Lo sciopero, quindi, ha confermato Ngcobo, «va avanti», anche se si spera in un accordo domani quando le aziende incontreranno di nuovo i mediatori. Lo sciopero, iniziato mercoledì scorso, rischia di produrre nuovi, gravissimi ritardi su opere che secondo le tabelle iniziali dovrebbero essere completate in dicembre.