La sessuologa risponde

Disfunzione erettile ed eiaculazione precoce: i consigli per eliminarla in breve tempo

Monica Cappello a Diario Salute TV: «La terapia dura poche sedute, aiuta a recuperare la fiducia in se stessi, ad alzare l’autostima e a vivere meglio il rapporto di coppia»

I problemi di eiaculazione precoce e disfunzione erettile – quindi perdita dell’erezione totale o parziale – sono sempre più diffusi, spiega Monica Cappello, dottoressa in sessuologia a Torino. Sono davvero moltissimi i ragazzi giovani che si rivolgono, solitamente in prima battuta, al medico andrologo chiedendo un consulto su disfunzione erettile ed eiaculazione precoce.

Quando viene curata con i farmaci
«In molti casi il medico prescrive dei farmaci. Tutti, ormai, conosciamo il CIALIS per la disfunzione erettile o il Priligy (Dapoxetina) per l’eiaculazione precoce, che però, in tantissimi casi – specie in soggetti giovani – non funzionano. Questo perché la causa non è fisica, bensì psicogena. Oppure potrebbero funzionare una volta o due, però non lavorando sulle cause ma principalmente sul sintomo, il problema persiste. Per questo motivo si rivolgono poi allo psicologo-sessuologo», continua Cappello.

Cambiano le donne, aumenta il problema
«La terapia che viene eseguita a livello psicoterapeutico/psicologico lavora sulle cause principali di tali problematiche che sono solitamente legate all’ansia da prestazione. Gli uomini, ormai, hanno paura di affrontare delle donne che sono intraprendenti e molto più esigenti in abito sessuale rispetto a un tempo. È proprio per questo motivo che sono aumentate queste difficoltà.

Meglio la terapia di coppia
«Si tratta di problemi che si possono tranquillamente gestire lavorando su se stessi, sulla conoscenza maggiore del proprio corpo e sull’eliminazione della propria ansia da prestazione. Tuttavia, è bene dire che è importante che la terapia sia eseguita in coppia. Tale terapia è comunque molto breve, della durata di poche sedute che aiuta in breve tempo a recuperare la fiducia in sé – che in tanti casi viene totalmente annullata – ad alzare l’autostima e a vivere meglio il rapporto di coppia», conclude la dottoressa Monica Cappello.