23 ottobre 2018
Aggiornato 12:00

HIV e Aids, quasi 3 sieropositivi su 5 avrebbero accesso alle cure

E' il numero più alto mai raggiunto, stando al rapporto Unaids presentato ieri
Aids e HIV
Aids e HIV (papillondream | shutterstock.com)

PARIGI – Nonostante l’incessante aumento di casi di sieropositività all’IHV, Aida, quasi tre sieropositivi su cinque nel mondo - 21,7 milioni su complessivi 36,9 milioni - hanno accesso alle cure antiretrovirali. Si tratta del numero più alto mai raggiunto, stando al rapporto di Unaids pubblicato ieri, in cui si lancia però «l’allarme» sulla carenza di finanziamenti.

Nel 2017 sono state registrate 36,9 milioni di persone in tutto il mondo che vivono con il virus dell’HIV, contro i 36,3 milioni del 2016, secondo il rapporto. E 21,7 milioni di loro hanno avuto accesso ai trattamenti antiretrovirali che impediscono lo sviluppo di Aids, contro i 19,4 milioni nel 2016. «Mancano 7 miliardi l’anno [...] per garantire di confermare i nostri risultati e raggiungere i nostri obiettivi per il 2020 – ha detto alla France presse il direttore esecutivo di Unaids, Michel Sidibé – Senza queste risorse, c’è il grande rischio di una nuova epidemia, di un aumento della mortalità per Aids».

(fonte Afp)