20 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
La bimba Batman

Ecco la bimba Batman, la bimba speciale nata in Inghilterra

La bimba Batman è nata in Inghilterra. E i suoi genitori già sanno che crescendo sarà una persona speciale

Stupore, sconcerto e curiosità. Sono queste le emozioni che hanno provato i genitori della piccola Natalie e i medici non appena la piccola è venuta al mondo. È certo che non ha un viso che rimane inosservato, ma è comunque una splendida creatura che riempirà il cuore di mamma e papà. Ciò che la contraddistingue da tutte le altre neonate è che ha una grande voglia nera che le copre per metà il viso, in modo molto simile a Batman, per questo i media esteri l’hanno ribattezzata la bambina supereroe.

Una maschera sul viso
A un primo sguardo sembra proprio che la piccola indossi una maschera. La voglia nera, infatti, si evidenzia su gran parte della fronte, l’occhio sinistro e il naso. A metterla al mondo sono stati due giovani ragazzi: Andrew e Lacey di 34 e 35 anni, rispettivamente. Al momento della nascita i neogenitori sono stati assaliti dal panico, ma poco dopo hanno subito iniziato ad amarla. «Sentire il suo primo pianto era così speciale. Poi l'infermiera sollevò la nostra piccola, dopo il mio cesareo, e vidi il grosso segno nero sul lato sinistro del suo viso. Era così bella, ma sembrava un livido e io ero preoccupata di averle fatto qualcosa di sbagliato durante la mia gravidanza. I medici hanno detto che era solo una voglia, che respirava bene ed era in perfetta salute».

Crescerà insieme a lei
Il problema principale è rappresentato dal fatto che la voglia della piccola Natalie continuerà a crescere con il passare degli anni. E ciò che spaventa di più i genitori è che la piccola si vedrà – probabilmente – costretta ad affrontare trattamenti chirurgici per tutta la vita al fine di rimuovere la voglia.

Cosa penserà la gente?
«Mentre coccolavo la nostra bellissima bambina, sentendomi innamorata di lei, temevo che la gente potesse vederla solo per la sua voglia, e non per la bellissima persona che sapevo sarebbe diventata», racconta la mamma al Mirror. «In quel momento, ho deciso che l'amavamo così tanto e le ho dato tutta la fiducia nel mondo, per essere sicura che potesse vedere quanto fosse bella e come avrebbe potuto ottenere tutto ciò che voleva».

Un supereroe
Probabilmente l’idea della bimba supereroe è venuta a Elliot, la loro figlia di sette anni, e Devin il loro secondogenito di quattro anni. «Uno dei figli ha chiesto: «cosa c'è sulla sua faccia, mamma? Cos’è quel segno nero?». Gli ho detto che era la sua maschera da supereroe. Ho detto loro che, a causa di ciò, poteva ottenere qualsiasi cosa. Le persone ci dicono quanto sia sorprendente la sua voglia e quanto sia meravigliosa e non potremmo essere più d'accordo. Le diremo sempre che è parte di chi è e di chi dovrebbe essere. La gente saprà sempre quanto è speciale con la sua voglia e quanto sia sorprendente dentro e fuori».

Rischio melanoma?
Alcuni medici che l’hanno visitata dopo essere stata dimessa dall’ospedale sostengono che abbia un rischio leggermente superiore alla norma di sviluppare il melanoma a causa della voglia. «Sappiamo che incontrerà qualche difficoltà, ma il suo marchio significa che lei sarà forte». E non potrà essere altro che così: Natalie si è mostrata a tutti come una super eroina fin dal momento della nascita, e quando crescerà probabilmente dimostrerà a tutti di esserlo davvero.