9 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Uova e colesterolo

Assolte le uova: non provocano disturbi cardiovascolari

Le uova possono essere consumate con tranquillità anche da chi ha il colesterolo alto e dai pazienti cardiopatici o diabetici

Le uova non fanno male ai diabetiici
Le uova non fanno male ai diabetiici Shutterstock

Buone notizie per gli amanti delle uova: questo prezioso (e salutare) alimento non danneggerebbe l’apparato cardiovascolare come sostenuto da diversi anni. Ma non solo: secondo i ricercatori, non correrebbero alcun pericolo neppure per le persone che soffrono di iperglicemia e diabete. Possiamo, quindi, mangiare le uova con tutta serenità e tranquillità anche più volte a settimana. Senza esagerare, e con equilibrio. Ecco i risultati pubblicati sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Lo studio
Per arrivare a simili conclusioni, i ricercatori coordinati dal dottor Nick Fuller del Boden Institute del Charles Perkins Center, hanno prescritto a tutti i volontari una dieta ad alto contenuto di uova (12 a settimana). Il gruppo di controllo, al contrario, doveva consumare meno di due uova a settimana. Entrambi dovevano proseguire questo regime alimentare per tre mesi. I successivi mesi (per un totale di 12) ai partecipanti è stata cambiata la dieta ma entrambi dovevano continuare consumando la stessa quantità di uova indicata a inizio studio.

I risultati
Dai risultati è emerso che nessuno dei volontari ha assistito a cambiamenti negativi nei marcatori di rischio cardiovascolare, riuscendo a perdere mediamente sempre la stessa quantità di peso, indipendentemente dalla quantità di uova consumate. «Nonostante i diversi consigli circa i livelli di consumo di uova sicuri per le persone con pre-diabete e diabete di tipo 2, la nostra ricerca indica che le persone non devono trattenersi dal mangiare le uova se queste fanno parte di una dieta sana», ha dichiarato il dottor Fuller.

Quale dieta seguire?
«Una dieta sana come prescritta in questo studio ha sottolineato la sostituzione di grassi saturi (come il burro) con grassi monoinsaturi e polinsaturi come l'avocado e l'olio d'oliva», spiegano i ricercatori i quali hanno preso in esame il colesterolo, la glicemia, la pressione sanguigna di tutti i partecipanti. Nessuno di loro ha evidenziato modifiche negative su tali fattori di rischio cardiovascolare.

Perché le uova non fanno male?
«Mentre le uova sono ad alto contenuto di colesterolo - e le persone con diabete di tipo 2 tendono ad avere livelli più alti di colesterolo cattivo ​​(LDL) - questo studio supporta la ricerca esistente che mostra come il consumo di uova ha uno scarso impatto sui livelli di colesterolo nel sangue delle persone che li mangiano», ha spiegato il dottor Fuller.

Un alimento importante per la nostra salute
«Le uova sono una fonte di proteine ​​e micronutrienti che potrebbero supportare una serie di fattori di salute e dietetici, tra cui aiutare a regolare l'assunzione di grassi e carboidrati, la salute degli occhi e del cuore, i vasi sanguigni sani e una miglior gravidanza», continua Fuller. «È interessante notare che le persone trattate con le diete ad alto contenuto di uova e con poche uova hanno perso una quantità equivalente di peso e hanno continuato a perdere peso dopo che la fase di perdita di peso prevista per tre mesi era terminata», ha concluso. La ricerca è stata condotta in collaborazione con la Sydney Medical School dell'Università di Sydney e il Royal Prince Alfred Hospital. È tuttavia importante sottolineare che è stata finanziata dall’Australian Eggs ma che sembra non aver avuto alcun ruolo nell’ideazione della ricerca, nella conduzione, nell'analisi o nella scrittura dei risultati.

Leggi anche: E’ vero che le uova fanno male al fegato e aumentano il colesterolo?
Non ci sono ricerche che dimostrino che le uova fanno male al fegato. In realtà hanno un impatto positivo sulla cistifellea. Le risposte della scienza